FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3951456
Home » Notizie dalle Regioni » Emilia Romagna » Bologna » Al liceo Da Vinci di Casalecchio assemblea su “Cittadinanza attiva e nuovi fascismi”

Al liceo Da Vinci di Casalecchio assemblea su “Cittadinanza attiva e nuovi fascismi”

L’assemblea ha condiviso la necessità di intensificare le azioni di diffusione dei valori e dei principi contenuti nella Costituzione agli studenti e alle studentesse.

23/05/2019
Decrease text size Increase  text size

A cura della FLC CGIL, CISL SCUOLA Area metropolitana, UIL Scuola RUA, SGB di Bologna

Oggi 23 maggio 2019, insieme all’ANPI,  abbiamo incontrato il personale del Liceo “Da Vinci” di Casalecchio di Reno sul tema “Cittadinanza attiva e nuovi fascismi”. Grande interesse è stato espresso dai docenti e dal personale ATA nell’apprendere come, e in che modo, i fenomeni neofascisti in Italia e in Europa stiano cercando legittimazione utilizzando i social attraverso pagine ricollegate ad un serie di formazioni. La stessa assemblea ha condiviso la necessità di intensificare le azioni di diffusione dei valori e dei principi contenuti nella nostra Costituzione agli studenti e alle studentesse. Così come ha condiviso che venga data l’opportunità anche al personale delle altre scuole della città e della provincia, di partecipare ad iniziative come questa, in modo da permettere a tutti i docenti e a tutto il personale ATA di conoscere l’entità e la profondità di questi fenomeni perché l’antifascismo è uno dei principi della nostra Costituzione la quale vieta esplicitamente la riorganizzazione sotto qualsiasi forma, del partito fascista. Queste OO.SS. colgono quanto emerso dall’assemblea e si impegnano ad organizzare incontri di approfondimento su questi temi. Questo ribadisce che la scuola continua ad essere baluardo di democrazia contro ogni fascismo e continuerà ad operare scelte in modo compiuto e a stimolare il pensiero critico nel rispetto della Costituzione.

FLC CGIL Bologna
CISL SCUOLA Area metropolitana bolognese
UIL Scuola RUA Bologna
SGB Bologna