FLC CGIL
Sottoscrizione Aiuta chi ci aiuta

http://www.flcgil.it/@3859271
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Tuttoscuola: Ghizzoni-Coscia (Pd): ''Sul maestro unico il Governo va contro le famiglie''

Tuttoscuola: Ghizzoni-Coscia (Pd): ''Sul maestro unico il Governo va contro le famiglie''

" i regolamenti approvati, senza tener conto delle osservazioni del Regioni e del Consiglio nazionale della pubblica istruzione contengono anche pasticci amministrativi"

28/02/2009
Decrease text size Increase text size
Tuttoscuola

Arrivano le prime reazioni dell'opposizione ai due regolamenti su riforma della scuola e dimensionamento scolastico approvati questa mattina dal Consiglio dei Ministri.

A darne voce sono le deputate del Pd Maria Coscia e Manuela Ghizzoni, componenti della commissione Cultura della Camera, che insistono sulla distonia tra il governo, che va dritto sulla strada del maestro unico, e le famiglie, che invece chiederebbero, secondo indiscrezioni , massicciamente il tempo pieno e quindi un maggior coinvolgimento di più maestri nell'educazione dei figli: " Le iscrizioni parlano chiaro: il maestro unico è stato bocciato dalle famiglie e solo il governo continua a promuoverlo".
Le due parlamentari spiegano che " i primi dati che emergono dalle iscrizioni, seppur non definitivi (il termine è domani), sono un chiaro messaggio alla Gelmini: le famiglie chiedono il tempo pieno e i moduli con le compresenze e non vogliono il maestro unico. Purtroppo, il Governo, sordo all'ennesimo segnale del mondo della scuola, ha approvato oggi l'ultimo atto burocratico per l'istituzione del maestro unico e per avviare i tagli di risorse e di personale scolastico".

Secondo le due deputate inoltre " i regolamenti approvati, senza tener conto delle osservazioni del Regioni e del Consiglio nazionale della pubblica istruzione contengono anche pasticci amministrativi, si richiamano infatti ad un Piano programmatico mai definitivamente approvato, a conferma del dilettantismo e della superficialità con cui si stanno affrontando i temi della scuola. Oggi è un altro brutto giorno per la scuola pubblica italiana che la destra sta attaccando in un modo che non ha precedenti. Il Pd continuerà nella sua dura opposizione in parlamento e sosterrà le battaglie a difesa della scuola pubblica".