FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3928429
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Studenti in piazza contro la Stabilità: «Poche risorse»

Studenti in piazza contro la Stabilità: «Poche risorse»

Servono fatto concreti - afferma Alberto Campailla, portavoce di Link-Coordinamento Universitario - a partire da un aumento delle risorse destinate al diritto allo studio

19/12/2015
Decrease text size Increase text size
Corriere della sera

Si sono riuniti in piazza Montecitorio Link, Adi, Flc, Coordinamento Ricercatori Non Strutturati, Rete29Aprile: un presidio per protestare contro la Legge di Stabilità che ieri è approdata in Aula. «Studenti, precari, docenti dell’Università ribadiscono che non ci bastano più i buoni propositi che il governo ha enunciato in questi mesi. Servono fatto concreti - afferma Alberto Campailla, portavoce di Link-Coordinamento Universitario - a partire da un aumento delle risorse destinate al diritto allo studio dal momento che i 55 milioni ad oggi previsti non sono sufficienti per coprire tutta la platea degli aventi diritto. Chiediamo l’estensione della Dis - Coll (la pensione per i collaboratori, ndr) ai dottorandi e agli assegnisti e un piano di reclutamento necessario per riparare agli effetti di questi anni di blocco del turn over che hanno privato l’università di moltissimi giovani ricercatori che sono stati espulsi dal modo accademico» (Ansa)

FOTO