FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3762883
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Il Tempo - Scontro fra sindacati sugli scioperi nella scuola

Il Tempo - Scontro fra sindacati sugli scioperi nella scuola

ROMA - Continua lo scontro politico-sindacale sulla scuola. Martedì notte la commissione Bilancio del Senato ha licenziato fra gli altri l'articolo 13 della Finanziaria con le misure per docenti e no...

01/11/2001
Decrease text size Increase text size
Il Tempo

ROMA - Continua lo scontro politico-sindacale sulla scuola. Martedì notte la commissione Bilancio del Senato ha licenziato fra gli altri l'articolo 13 della Finanziaria con le misure per docenti e non docenti, acquisendo gli emendamenti del Governo su supplenze e organici e sulle maggiori risorse per il fondo integrativo e per autoaggiornamento. Il mantenimento delle promesse fatte dal ministro Moratti però non è bastato ad alcuni sindacati che confermano la loro "guerra", mentre altri polemizzano affermando che a questo punto la protesta ha cause più politiche che altro, tanto che Cgil, Gilda e Unicobas scioperano il 12 novembre tutto il giorno e Cisl e Uil per un'ora. Ieri si è svolto lo sciopero dei Cobas della scuola. I ministero dell'Istruzione ha comunicato che vi ha aderito il 3,70% del personale. Viale Trastevere ha anche specificato dati parziali e cioè che ad astenersi dal lavoro in 5.367 scuole rilevate (su 10.858) sono stati 18.470 dipendenti.
Il leader del sindacato autonomo Snals, Ricciato, polemizzando con gli "altri sindacati, come Cgil e Gilda" che "hanno fatto del rivendicazionismo uno strumento per aggredire questioni e problemi che meritano ben altro approccio", ha affermato che la scuola saprà smascherare "ogni sorta di strumentalizzazione anche ideologica" e ha dichiarato che con l'approvazione degli emendamenti alla Finanziaria "il Governo ha compiuto un primo passo". Ora, ha aggiunto, bisogna onorare gli "altri impegni assunti, dal pieno ed integrale mantenimento del potere d'acquisto delle retribuzioni, alla definizione di un piano pluriennale di risorse aggiuntive da investire nella scuola".
Analoga la posizione dell'Ugl-Scuola. Il responsabile nazionale Gianfranco Avila, boccia la decisione di scendere in piazza contro la finanziaria presa da Cgil, Gilda e Unicobas per un giorno e da Cisl e Uil per un'ora e definisce questi scioperi "strumentali".


La nostra rivista online

Servizi e comunicazioni

Seguici su facebook
Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL