FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3841159

Docenti

05/11/2007
Decrease text size Increase text size

Per sostenere la conoscenza del proprio contratto da parte di tutti i lavoratori, in questo spazio sono pubblicate le domande più frequenti sull' Ipotesi di accordo CCNL scuola 2006-2009 firmata il 7 ottobre 2007. In particolare, affrontiamo i temi riguardanti i docenti.
Le risposte sono curate dai nostri esperti del Dipartimento contrattazione.
Altri temi nella sezione FAQ dello speciale "Contratto scuola 2006/2009".

Ultimo aggiornamento 5 novembre 2007.

___________________

Indice

  1. Diritto alla mensa: e l'insegnante di sostegno?

  2. Qual è il compenso delle funzioni strumentali?

  3. Diritto ad una formazione in servizio qualificata

___________________

1. Diritto alla mensa: e l'insegnante di sostegno?

D. A proposito della fruizione gratuita della mensa da parte dei due insegnanti presenti nella scuola dell'infanzia, estesa anche ai collaboratori scolastici che svolgono assistenza, domando perché non venga mai menzionato l'insegnante di sostegno, che durante l'orario di mensa svolge un ruolo educativo importante.

(Una docente di sostegno dell’infanzia)

R. L’estensione del diritto al "secondo insegnante" è evidente che si riferisca anche (soprattutto) al docente di sostegno, anche se non è menzionato in esplicito. Sarebbe improbabile, infatti, che una scuola possa prevedere addirittura 3 docenti per l'assistenza a mensa: i due insegnanti comuni della classe più il docente di sostegno.

2. Qual è il compenso delle funzioni strumentali?

D. Gradirei conoscere il compenso delle funzioni strumentali al Pof in base al nuovo contratto.

R. Il compenso è deciso dalla contrattazione di scuola. Le risorse complessive destinate a questo istituto sono state confermate dall’ipotesi di contratto. Tuttavia, è prevista una successiva sequenza contrattuale (art. 90, comma 6) che dovrà discutere nuovi parametri per l’attribuzione alle scuole del bugdet per finanziare le funzioni strumentali.

3. Diritto ad una formazione in servizio qualificata

D. La formazione del personale docente continua ad essere un optional o, finalmente, diventa un obbligo per una seria qualificazione?

R. Il contratto ha previsto l'obbligo per l'amministrazione a fornire "strumenti, risorse e opportunità che garantiscano la formazione in servizio" (art. 63 c. 1) per un’efficace politica di sviluppo delle risorse umane. Inoltre vengono anche ricordati gli impegni in materia di formazione sottoscritti dal governo nell'intesa sulla scuola del 27 giugno 2007. Quindi il contratto ha fatto quanto può fare, ora spetta al governo e all'amministrazione provvedere garantendo adeguate risorse (come noto falcidiate in questi anni) e strumenti idonei.