FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3944081
Home » Attualità » Fondi europei 2014–2020 » Programmi operativi nazionali » PON “Per la scuola” » PON “Per la scuola”: pubblicate alcune note di chiarimento per la gestione dei progetti

PON “Per la scuola”: pubblicate alcune note di chiarimento per la gestione dei progetti

Riguardano proroghe progetti FSE, servizi e forniture, scadenze per aggiudicazione delle gare progetti FESR.

20/11/2017
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

L'Autorità di Gestione del PON "Per la scuola", ha pubblicato alcune note di chiarimento in merito alla gestione di alcune procedure inerenti progetti già autorizzati.

Proroghe progetti FSE

Con la nota 37205 del 13 novembre 2017 l’AdG indica le procedure per la richiesta proroga dei progetti finanziati con il Fondo Sociale Europeo (FSE).

Queste il percorso da seguire:

  • collegarsi alla home page dei Fondi Strutturali (http://www.istruzione.it/pon/)
  • accedere alla piattaforma “GPU” in “Gestione Interventi”
  • entrare in “gestione progetti/progetti FSE”, dalla Home page dell’istituto scolastico
  • selezionare successivamente l’anno e l’avviso di riferimento. Selezionando la colonna “Gestione” viene proposta la schermata contenente tutti i moduli ed in alto a sinistra l’opzione: “Richieste proroga”
  • compilare la richiesta
  • fare il download del modulo di richiesta che viene precompilato dal sistema con le informazioni inserite precedentemente
  • firmare il modulo
  • ricaricare il modulo utilizzando il bottone “upload documento”
  • inoltrare la richiesta

La richiesta sarà esaminata dall’AdG che, in mancanza di impedimenti, lo approva inserendo il relativo provvedimento nel sistema informativo. Ricordiamo che tale procedura assumerà particolare importanza quando saranno via via autorizzati i progetti dell’avviso quadro relativo al Piano in 10 azioni per rendere la Scuola “più aperta, inclusiva e innovativa” e “per rafforzare le competenze di studentesse e studenti nel quadro degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030” (nota 950 del 31 gennaio 2017

Servizi e forniture: Informazioni da fornire ai candidati e agli offerenti

Con la nota 37199 del 13 novembre 2017 l’AdG a seguito dei cosiddetti controlli di I livello effettuati sulla documentazione allegata alle certificazioni di spesa delle Istituzioni scolastiche beneficiarie dei progetti cofinanziati con i  Fondi Strutturali Europei, è emersa una frequente omissione degli obblighi di informazione da fornire ai candidati e agli offerenti ai sensi dell’art. 79 del D.Lgs. 163/2006 e art. 76 del D. Lgs. 50/2016. Tale omissione potrebbe “comportare pregiudizio alle spese imputate sul bilancio Comunitario”. La nota 37199/2017 elenca gli adempimenti necessari. In particolare, le scuole, in qualità di stazioni appaltanti hanno l’obbligo di comunicare d’ufficio, entro un termine non superiore a cinque giorni, mediante posta elettronica certificata o strumento analogo

  1. l'aggiudicazione della gara. La comunicazione deve essere inviata:
  • all'aggiudicatario,
  • al concorrente che segue nella graduatoria,
  • a tutti i candidati che hanno presentato un'offerta ammessa in gara,
  • a coloro la cui candidatura o offerta siano state escluse nel caso in cui abbiano proposto impugnazione avverso l'esclusione o siano in termini per presentare impugnazione
  • coloro che abbiano impugnato il bando o la lettera di invito, se tali impugnazioni non siano state respinte con pronuncia giurisdizionale definitiva
  1. l’esclusione dalla gara. La comunicazione deve essere inviata ai candidati e agli offerenti esclusi
  2. la decisione di non aggiudicare un appalto ovvero di non concludere un accordo quadro. La comunicazione deve essere inviata a tutti i candidati
  3. la data di avvenuta stipulazione del contratto con l'aggiudicatario. La comunicazione deve essere inviata:
  • al concorrente che segue nella graduatoria l’aggiudicatario
  • a tutti i candidati che hanno presentato un'offerta ammessa in gara
  • a coloro la cui candidatura o offerta siano state escluse nel caso in cui abbiano proposto impugnazione avverso l'esclusione o siano in termini per presentare impugnazione
  • coloro che abbiano impugnato il bando o la lettera di invito, se tali impugnazioni non siano state respinte con pronuncia giurisdizionale definitiva.

Avvisi relativi agli ambienti digitali e ai licei musicali, coreutici e sportivi

Come è noto con gli avvisi 12810/2015 e 1479/2017 sono stati finanziati interventi relativi, rispettivamente, agli ambienti digitali e al potenziamento dei laboratori, gli strumenti, gli impianti dei licei musicali, coreutici e sportivi. Le varie note autorizzative prevedevano che l’aggiudicazione definitiva della gara e la firma del contratto di fornitura avvenissero entro 90 giorni dalla data di ammissibilità della spesa del progetto.

L’AdG con nota 37200 del 13 novembre 2017 chiarisce che il termine di 90 giorni “è da intendersi a carattere ordinatorio e non perentorio”. Qualora l’istituzione scolastica non riuscisse a rispettarla non sarà necessario richiedere proroghe. La nota ricorda che il solo termine perentorio è quello concernente la conclusione del progetto, indicato nella lettera di autorizzazione, e che si riferisce all'ultimo collaudo, che dovrà essere effettuato a conclusione.

L’AdG avvierà il monitoraggio sullo stato di avanzamento a partire dal mese di dicembre 2017.