FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3879493
Home » Università » Legge Gelmini sull'Università, se ne discute in un seminario a Roma

Legge Gelmini sull'Università, se ne discute in un seminario a Roma

Quali sono gli aspetti sui quali interviene più pesantemente la "riforma" fortemente voluta dal Ministro Gelmini? Quali gli effetti che possiamo tentare di contenere? Il 18 febbraio 2011 una iniziativa di approfondimento con il contributo della FLC CGIL.

18/02/2011
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

È in corso di svolgimento a Roma un seminario di approfondimento sulla Legge 240/10, meglio nota come legge Gelmini sull'Università. Un'ampia sintesi dei lavori sarà pubblicata sul sito nei prossimi giorni.

Con l'entrata in vigore della legge, la FLC CGIL ha elaborato un proprio contributo su alcuni dei punti di impatto maggiore e più immediato che vanno a modificare in maniera significativa la vita degli atenei italiani.

I testi che saranno presentati oggi, intervengono in particolare su quattro aspetti:

  1. forma di governo
  2. nuovo assetto dipartimentale
  3. reclutamento
  4. precariato.

Il nostro impegno si è già concretizzato nella richiesta di un percorso realmente democratico per la definizione delle commissioni che dovranno elaborare gli Statuti, le nuove regole per il funzionamento ordinario delle Università. Questa è una condizione necessaria, ma non sufficiente a produrre automaticamente un "buon" testo.

Crediamo che la riscrittura degli Statuti sia un'occasione, da un lato, per tentare di limitare i danni della controriforma, dall'altro per creare un'opportunità di rinnovamento, di qualificazione e di riforma democratica degli Atenei.

Nell'iniziativa di oggi ribadiremo questa necessità e avanzeremo le nostre proposte, auspicando il coinvolgimento dell'intera comunità universitaria nella discussione su quella che è, nei fatti, la carta costituente di ciascun Ateneo.