FLC CGIL
Inchiesta nazionale sul lavoro promossa dalla CGIL

http://www.flcgil.it/@3821715
Home » Università » Il Sole 24 ore: Università, con il rinnovo 100mila lire d'aumento (10/8/99)

Il Sole 24 ore: Università, con il rinnovo 100mila lire d'aumento (10/8/99)

Con due anni di ritardo l'Aran (l'Agenzia governativa per il pubblico impiego) e sindacati hanno rinnovato il contratto di lavoro per il personale universitario relativo al biennio economico Œ98-'99

10/08/2000
Decrease text size Increase  text size

Con due anni di ritardo l'Aran (l'Agenzia governativa per il pubblico impiego) e sindacati hanno rinnovato il contratto di lavoro per il personale universitario relativo al biennio economico Œ98-'99. L'intesa prevede un aumento della retribuzione pari al 3,3% che in termini assoluti significa un incremento medio di 100mila lire al mese. Previsti anche premi di produttività per i dipendenti più capaci. Per la parte normativa, valida invece per il quadriennio Œ98-2001, la novità più importante è un nuovo inquadramento del personale basato soprattutto su un criterio di competenza professionale: si passa dalle vecchie nuove qualifiche a quattro fasce di dipendenti.

Se per l'unversità si è arrivati al traguardo del rinnovo contrattuale, per il mondo della scuola la Uil lancia l'allarme-stipendi. A indicare come una vera emergenza nella scuola la retribuzione degli insegnanti, che percepiscono 2 milioni 300mila al mese dopo 15 anni di servizio, mentre un supplente arriva un milione 800mila lire, è il segretario generale della Uil-scuola Massimo Di Menna. Fra le altre richieste avanzate dal sindacato in favore dei professori, la defiscalizzazione delle spese per l'acquisto dei libri, l'ingresso gratuito nei musei, i buoni pasto e gli incentivi per l'uso delle nuove tecnologie. "La vera emergenza, però - sottolinea Di Menna - riguarda gli aspetti economici, soprattutto quello delle retribuzioni. Ci sono anche i disagi e i ritardi per le nuove nomine in ruolo, che pure prevedibilmente si verificheranno".