FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3836493
Home » Università » Destinazione del TFR: ancora su lettori e CEL

Destinazione del TFR: ancora su lettori e CEL

Occorre presentare, nelle rispettive università, una dichiarazione in cui manifesta la volontà di mantenere il proprio TFR presso il datore di lavoro

14/06/2007
Decrease text size Increase  text size

Come abbiamo pubblicato tempo addietro , avevamo posto un quesito al Ministero del Lavoro per avere la conferma che Lettori di madre lingua e CEL delle Università non erano interessati alla scelta di destinazione del TFR da compiere entro il 30 giugno.

La risposta al quesito aveva sostanzialmente confermato la legittimità della posizione da noi sostenuta che privilegiava la natura giuridica del datore di lavoro piuttosto che la natura giuridica del rapporto di lavoro che in molti casi di lettori e CEL si configura di diritto privato (questa posizione ci risulta essere sostenuta anche dall’INPDAP).

Successivamente, l’INPS, con una propria circolare, metteva in dubbio questa interpretazione, senza però dare una indicazione netta e chiara.

La questione deve quindi trovare ancora una precisa definizione e con tutta probabilità sarà la stessa INPS a sciogliere ogni dubbio.

Ma il tempo passa ed il 30 giugno si avvicina, per cui riteniamo che come forma di autotutela è bene che lettori e CEL presentino, nelle rispettive università, una dichiarazione in cui manifestano la volontà di mantenere il proprio TFR presso il datore di lavoro (vedi fax-simile riportato sotto).

Questo evita il rischio di incorrere nel dannoso meccanismo del silenzio assenso e lascia inalterate le possibilità di aderire al fondo pensione di categoria quando questo prenderà il via.

Roma, 14 giugno 2007

__________________

Fax-simile di dichiarazione

Il/la sottoscritto/a ……………………………………………………………

nato/a a ……………………………………………….. il …………………,

codice fiscale …………………..……………..............

dipendente del ………………………………………………...……………

Dispone

Che il proprio trattamento di fine rapporto non venga destinato ad una forma pensionistica complementaree continui ad essere regolato secondo le previsioni dell’articolo 2120 del codice civile.

Data ………………………………..

Firma ……………………………….

*** E' importante farsi rilasciare una ricevuta o un numero di protocollo

Tag: tfr/tfs