FLC CGIL
Sciopero scuola 30 maggio 2022, cosa chiediamo

http://www.flcgil.it/@3821823
Home » Università » Comunicato unitario su incontro con la CRUI

Comunicato unitario su incontro con la CRUI

Nella giornata di ieri si è tenuto un incontro presso la sede della CRUI fra le scriventi OO.SS. ed i Rettori Modica, Presidente della CRUI, e Pacetti, Presidente del Comitato di Settore, incentrato sulla definizione del II biennio economico

14/02/2002
Decrease text size Increase  text size

CGIL SNUR CISL UNIVERSITA’ UIL PA-UR

COMUNICATO DEL 14 FEBBRAIO 2002

Nella giornata di ieri si è tenuto un incontro presso la sede della CRUI fra le scriventi OO.SS. ed i Rettori Modica, Presidente della CRUI, e Pacetti, Presidente del Comitato di Settore, incentrato sulla definizione del II biennio economico.

Il Prof. Pacetti ha lamentato la scarsa attenzione che il Ministro Moratti ha posto verso il problema relativo al finanziamento del "budget" relativo alla remunerazione del personale dell’Università, poiché l’adeguamento annuale del Fondo di Finanziamento Ordinario degli Atenei è del tutto inadeguato alle necessità reali; ribadisce l’intenzione del Comitato di Settore di offrire risorse aggiuntive per il rinnovo del II biennio economico contrattuale impegnandosi anche ad inviare al Ministro una lettera per sollecitare il suo interessamento.

La delegazione sindacale ha evidenziato come un DDL, già licenziato dal Senato ed ora passato alla Camera, stanzia fondi aggiuntivi per l’Università da cui si potrebbero stralciare quote per finanziare il II biennio; invece secondo la CRUI, anche qualora passasse l’attuale DDL, detti fondi non sarebbero sufficienti a coprire totalmente gli automatismi stipendiali di docenti e ricercatori.

Le OO.SS. hanno presentato l’esigenza di risolvere i problemi legati alla piena applicazione dell’art. 51 del CCNL 1998-2001 e la definizione contrattuale dei collaboratori ed esperti linguistici.

Sono state ribadite con determinazione tutte le problematiche connesse ad una definizione, a livello contrattuale nazionale, dell’attività assistenziale fornita dai Policlinici e dalle strutture universitarie convenzionate con il S.S.N. senza penalizzazione per il personale attualmente operante in dette strutture ma anche senza aggravio economico per i bilanci degli Atenei rispetto ai costi correnti.

Dopo una serrata discussione in merito ai problemi suddetti si è convenuto di riaggiornare la seduta, e nelle more temporali le OO.SS. di comparto chiederanno di incontrare il Ministro Moratti per ottenere, anche tramite l’appoggio delle Confederazioni, un recepimento delle note richieste sindacali. La CRUI, dal canto suo, eserciterà il massimo sforzo per ottenere l’approvazione dell’atto di indirizzo, necessario per la stipula del II biennio, da parte del Governo che, in tal modo, tradurrebbe in atti concreti la posizione assunta nella stesura del punto 17, inserito nel recente accordo per l’avvio dei nuovi contratti di lavoro per il Pubblico Impiego, in cui viene riconosciuta la massima attenzione alle sequenze contrattuali non definite per il comparto Università.

Si invitano pertanto tutte le lavoratrici ed i lavoratori a mantenere alto lo stato di agitazione nei singoli Atenei; occorre fare pressione sui Rettori affinché rafforzino la pressione politica, operata dai Sindacati, sul Ministro Moratti e sull’intero Governo, per ottenere risposte concrete ed adeguate alle esigenze del comparto.