FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3807405
Home » Università » AFAM. Superare l'ambiguità della Legge 508, ridefinire il quadro normativo per il comparto

AFAM. Superare l'ambiguità della Legge 508, ridefinire il quadro normativo per il comparto

Le richieste della FLC Cgil per il comparto dell'Alta Formazione Artistica e Musicale.

30/05/2006
Decrease text size Increase  text size

Il comparto dell’Alta Formazione Artistica e Musicale vive una transizione a fasi alterne, in cui si manifesta una evidente condizione di “diffidenza cultural-politica”, attraverso l’emanazione di DPR che, anziché assimilare il comparto al sistema universitario ne sanciscono l’allontanamento, ben oltre lo spirito della legge di riforma n.508/99.

E’ invece necessaria una riflessione a tutto campo per:

  • fare il punto sui regolamenti attuativi della legge sin qui emanati senza escluderne la revisione/modifica, e provvedere al completamento sulle restanti materie di cui all’art.7 - c. 2

  • l’immediata sospensione del D.M. 142/2006 (Conservatori di Musica e IMP) e la possibilità di eventuali integrazioni e o modifiche al D.M. 141/2006 /Accademie di Belle Arti)

  • dare corso al monitoraggio di tutti i percorsi sperimentali attivati dal 2000 ad oggi

  • definire un metodo operativo nella costruzione dei nuovi percorsi formativi che, a partire dalle elaborazioni prodotte ai vari livelli (istituzioni, conferenze dei direttori, gruppi di lavoro…) consenta da un lato di arrivare a sintesi per la definizione delle declaratorie in breve tempo, e dall’altro di coinvolgereil maggior numero possibile degli addetti ai lavori quale condizione necessaria per la condivisione e. di conseguenza, per lo sviluppo futuro della formazione artistica e musicale

  • l’immediata emanazione della direttiva di Governo per l’apertura e la conclusione rapida della Sequenza Contrattuale prevista dal CCNL secondo biennio economico AFAM in merito all’orario dei professori

  • la necessaria ricognizione e rivalutazione della dotazione organica del comparto che negli ultimi anni ha visto un significativo aumento degli studenti (+ 21% nel settore musicale, + 28% nel settore artistico)

  • l’individuazione di risorse finanziarie in netta controtendenza con i tagli irresponsabili praticati negli ultimi tre anni

  • ripensare e modificare per via legislativa la questione del personale di cui all’art.2 c.6 della legge: il personale in servizio al momento dell’entrata in vigore della l.508 è confluito in un ruolo ad esaurimento mentre per il futuro si prevedono solo contratti a tempo determinato di durata massima quinquennale. Tale scelta va rivista in funzione della creazione di un sistema che, basandosi su professionalità certe e stabilizzate, consentano sviluppo e futuro ad un settore così importante e necessario per il nostro Paese.

In definitiva va aperto un tavolo di confronto che consenta di comprendere prospettive, ruoli e competenze formative di ricerca e specializzazione delle Accademie di Belle Arti, di Danza e d’Arte Drammatica, dei Conservatori di Musica e degli Istituti Superiori per le Industrie Artistiche in previsione anche dell’ingresso a pieno titolo nel contesto europeo.

Roma, 30 maggio 2006

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, la nostra rivista mensile
Articolo 33, la nostra rivista mensile
I bandi in Gazzetta Ufficiale
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Iscriviti alle nostre mailing list

Partecipa al gruppo di discussione dell'AFAM, invia una email a oltrela508+subscribe@flcgil.it

Partecipa al gruppo di discussione dei Lettori e CEL, invia una email a lettori+subscribe@flcgil.it

Seguici su facebook