FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3877389
Home » Notizie dalle Regioni » Marche » Ancona » Protesta all’università, prima notte in occupazione tra freddo e qualche difficoltà

Protesta all’università, prima notte in occupazione tra freddo e qualche difficoltà

Gli studenti determinati a non lasciare il tetto di Ingegneria finchè il DDL non verrà ritirato.

30/11/2010
Decrease text size Increase  text size

E' da poco trascorsa la prima notte di occupazione del tetto della Facoltà di Ingegneria e, sebbene ci sia stata qualche difficoltà, i militanti del Gulliver ri-organizzano la presenza sul tetto. A causa del forte vento e del temporale notturno infatti, una delle tende montate sul tetto ha avuto un piccolo cedimento e ha costretto gli studenti a lasciare il tetto della Facoltà per ripararsi nell'aula sottostante, per trascorrervi la notte.

Ma già dalle 8 del mattino, i "Gulliverini" hanno iniziato ad organizzarsi per fare fronte al maltempo e organizzare per la giornata odierna diverse iniziative.

Gli studenti infatti, hanno aderito  all'iniziativa promossa dai ricercatori, che in vista della discussione del DDL alla Camera, dalle ore 10:00 avvolgeranno in un abbraccio simbolico, il palazzo del Rettorato in Piazza Roma.

Sempre per oggi, è prevista una veglia davanti al rettorato che simboleggi la morte della nostra Università.

Questa idea nasce da un gruppo di studenti che sentono il dovere morale e civico di far sentire la propria voce in un momento come questo.

Il movimento in quanto indipendente è aperto a tutti gli studenti, ricercatori, professori, dottorandi e personale tecnico amministrativo a prescindere da appartenenza e orientamento politico. Per questo motivo durante la manifestazione non saranno presenti nessun simbolo o bandiera di appartenenza, nella volontà di ritrovarsi uniti per salvaguardare un'istituzione di tutti.