FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3960977
Home » Notizie dalle Regioni » Lazio » Fondo previdenza complementare Perseo Sirio: il 24 marzo iniziativa FLC CGIL Roma e Lazio

Fondo previdenza complementare Perseo Sirio: il 24 marzo iniziativa FLC CGIL Roma e Lazio

Un appuntamento in rete per informare sulle novità legislative.

12/03/2021
Decrease text size Increase  text size

Nei giorni scorsi è stata emanata una nota congiunta con CGIL e FP sull’emanazione dell’atto di indirizzo, propedeutico all’avvio della trattativa all’Aran sulle nuove modalità di adesione al Fondo di previdenza complementare pubblica Perseo Sirio. 

La legge n. 205 del 2017 ha introdotto nuove possibilità di regolamentazione delle modalità di adesione e recesso in materia di previdenza complementare; più precisamente, la scelta sulla adesione o meno a tali fondi diventa obbligatoria - come già avviene per i fondi contrattuali privati - e deve quindi essere il più possibile informata e consapevole ed avvenire in tempi congrui.

Il legislatore ha perciò demandato alle parti istitutive dei Fondi destinati ai lavoratori delle Pubbliche Amministrazioni la regolamentazione delle modalità di adesione e di recesso suddette. 

Alla luce di queste importanti novità, diventa fondamentale rilanciare una campagna informativa sul cosiddetto secondo pilastro previdenziale, a partire dal Fondo Perseo Sirio.

Ed è per queste ragioni che la FLC CGIL Roma Lazio il 24 marzo 2021 alle ore 10.00 ha organizzato per il Settore Università e Ricerca un evento di informazione sul Fondo di Previdenza Complementare Pubblica Perseo-Sirio mettendo insieme tutti i soggetti interessati, a partire dal Presidente di Perseo, Maurizio Sarti  e dal Coordinatore Regionale INCA, Fabrizio Baiocchi; all’evento parteciperanno il Segretario nazionale FLC CGIL, Alessandro Rapezzi e il Segretario generale FLC CGIL Roma Lazio, Alessandro Tatarella.

Locandina

_________________

CGIL - FP - FLC CGIL

Il legislatore ha demandato alle parti istitutive dei Fondi destinati ai lavoratori delle Pubbliche Amministrazioni la regolamentazione delle modalità di adesione e di recesso suddette.

Questa previsione è rimasta finora inattuata nei due Fondi di previdenza complementare dei dipendenti pubblici a causa dell’assenza dell’atto di indirizzo necessario all’avvio della trattativa per raggiungere l’intesa in questione. Atto di indirizzo che è stato firmato in questi giorni e che si limiterebbe a dare indicazioni sul Fondo Sirio Perseo: dovremmo, quindi, essere convocati da Aran nelle prossime settimane sull’argomento.

Finalmente, dopo diversi anni e dopo le nostre numerose sollecitazioni, si riapre la possibilità di investire sul rafforzamento della previdenza complementare anche nei settori pubblici.