FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3870585
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Retescuole: Non è la scuola dell'autonomia quella che applica le leggi e non le circolari?

Retescuole: Non è la scuola dell'autonomia quella che applica le leggi e non le circolari?

Con l'invio della Circolare n. 37 da parte del MIUR ai Direttori Generali degli Uffici scolastici Regionali si sta verificando nuovamente quello che è accaduto lo scorso anno.

17/04/2010
Decrease text size Increase text size
Retescuole

Il 13 aprile il MIUR ha inviato ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali la circolare n. 37 avente per oggetto "Dotazioni organiche del personale docente per l’anno scolastico 2010/2011 - Trasmissione schema di Decreto Interministeriale".

Si sta verificando nuovamente quello che è accaduto lo scorso anno.

Il 2 aprile 2009 il MIUR ha inviato sempre ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali la circolare n. 38 avente per oggetto "Dotazioni organiche del personale docente per l’anno scolastico 2009/2010 - Trasmissione schema di Decreto Interministeriale". Lo schema di decreto non è mai diventato un decreto. Il TAR del Lazio, in seguito al ricorso avverso la circolare ministeriale n. 38/09, ha richiesto al MIUR il 3 marzo per l'ennesima volta la trasmissione di tale decreto, pur sapendo che tale decreto non è mai stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, cioè non esiste. Sulla questione il TAR del Lazio dovrà prendere una decisione il 13 maggio. Sta di fatto che per effetto di un decreto interministeriale inesistente lo scorso anno sono stati tagliati 42.000 docenti.

All'epoca lo schema di decreto faceva riferimento a due decreti del Presidente della Repubblica, firmati in data 20 marzo 2009, ma pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale solo nel luglio 2009. Quindi oltre a essere privo di valore giuridico si riferiva a documenti altrettanto privi di valore giuridico.

Con la circolare ministeriale n. 37/10 si sta verificando esattamente la stessa cosa. Il MIUR trasmette ordini ai Direttori Regionali facendo riferimento non a un decreto bensì a uno schema di decreto, cioè alla "brutta copia" del decreto e non alla "bella". Altri 25.600 docenti saranno tagliati anche questa volta per effetto di un decreto interministeriale inesistente.

Lo schema di decreto allegato alla circolare fa poi riferimento ai tre decreti del Presidente della Repubblica sul riordino di Professionali, Tecnici e Licei, firmati il 15 marzo 2010, ma non ancora pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale. Non è finita. Lo schema di decreto fa inoltre riferimento ai decreti interministeriali previsti dai sopracitati decreti del Presidente della Repubblica, che legge non sono, a proposito della riduzione oraria nelle classi successive alla prima di Tecnici e Professionali.

Quindi non solo la circolare ministeriale n. 17 del 18 febbraio sulle iscrizioni alle superiori è assolutamente fuorilegge, ma anche la n. 37 del 13 aprile.

Cosa faranno a questo punto i Dirigenti Regionali, Provinciali e Scolastici?

Non è la scuola dell'autonomia quella che applica le leggi e non le circolari?

Milano, 16 aprile 2010

Mario Piemontese