FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3947231
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Nuove chance per i prof precari, si riaprono le liste di istituto

Nuove chance per i prof precari, si riaprono le liste di istituto

Sì a nuove abilitazioni e sostegno, domande entro il 4 giugno

15/05/2018
Decrease text size Increase text size
ItaliaOggi

MArco Nobilio

Al via la riapertura delle graduatorie di istituto per consentire a chi abbia conseguito tardivamente l'abilitazione o la specializzazione su sostegno di farli valere in graduatoria. L'integrazione è prevista in un decreto emesso dal ministero dell'istruzione l'11 maggio scorso (n.784) che è stato trasmesso ieri dall'amministrazione centrale agli uffici periferici con la nota 22975.

Chi può presentare la domanda. Il decreto prevede diverse possibilità: l'inserimento in coda alla II fascia per chi abbia conseguito tardivamente l'abilitazione e comunque entro il 1° febbraio 2018; l'inserimento negli elenchi aggiuntivi del sostegno per chi abbia conseguito il titolo di specializzazione tardivamente, ma non oltre il 1° febbraio 2018; il riconoscimento della precedenza nell'attribuzione delle supplenze di III fascia di istituto per i docenti che vi siano inseriti e che abbiano conseguito tardivamente il titolo di abilitazione nelle more dell'inserimento nelle finestre semestrali di pertinenza; l'integrazione del punteggio di servizio prestato nelle sezioni primavera ai fini delle graduatorie di istituto dell'infanzia e della primaria; possibilità di sostituire le sedi per coloro che si avvalgano dell'inserimento dell'abilitazione.

Inserimento in II fascia. Gli aspiranti che intendono chiedere di essere inclusi negli elenchi aggiuntivi della II fascia dovranno utilizzare il modello A3 allegato al decreto. Coloro che risultano già inclusi nelle graduatorie di istituto dovranno necessariamente trasmetterlo alla scuola capofila dove abbiano già trasmesso la prima domanda. Chi non è inserito in alcuna graduatoria potrà scegliere liberamente la scuola alla quale indirizzarla, che fungerà da capofila. Le domande dovranno essere trasmesse entro il 4 giugno prossimo. In ogni caso, la domanda dovrà essere indirizzata ad un'unica istituzione scolastica che la acquisirà a sistema e la scelta delle sedi dovrà comprendere solo scuole di un'unica provincia. L'istanza potrà essere consegnata a mano o inviata tramite raccomandata a.r. oppure tramite Pec.

Elenchi aggiuntivi del sostegno. L'istanza per far valere la specializzazione sul sostegno, ai fini dell'inserimento negli elenchi aggiuntivi, dovrà essere presentata, esclusivamente, in modalità telematica compilando il modello A5, che sarà disponibile sul portale Polis del sito internet del ministero dell'istruzione fino alle ore 14.00 del 4 giugno prossimo. Il modello A5 non dovrà essere compilato dagli aspiranti docenti di I° fascia che abbiano presentato domanda di inserimento negli elenchi aggiuntivi di sostegno delle graduatorie a esaurimento, perché saranno automaticamente trasposti anche nelle graduatorie di istituto. E non dovrà essere compilato nemmeno dagli aspiranti docenti che chiedano anche l'inserimento negli elenchi aggiuntivi di II fascia con il modello A3, perché tale modello prevede già uno spazio dove dichiarare il titolo del sostegno.

Priorità per le supplenze dalla III fascia. Gli aspiranti docenti che conseguiranno il titolo di abilitazione, nelle more dell'inserimento negli elenchi aggiuntivi alla II fascia, potranno presentare la domanda per ottenere la priorità nell'attribuzione delle supplenze in quanto tratti dalla III fascia per tutto il triennio di vigenza delle graduatorie di istituto. La domanda dovrà essere presentata utilizzando il modello A4 disponibile sul portale Polis del ministero dell'istruzione. L'istanza dovrà essere rivolta alla istituzione scolastica capofila prescelta all'atto di inclusione in III fascia.

Servizio nelle sezioni primavera. Il termine del 4 giugno prossimo vale anche per la presentazione delle domande di integrazione del punteggio di servizio se prestato nelle sezioni primavera. Questa possibilità è prevista solo per gli insegnanti di scuola primaria e di scuola dell'infanzia già iscritti nelle relative graduatorie di istituto di II fascia, che abbiano prestato servizio, a decorrere dall'anno scolastico 2007/08 ed entro la data del 24 giugno 2017, presso le sezioni primavera. Le istanze dovranno essere presentate utilizzando il modello A1/S da far pervenire all'istituzione scolastica già destinataria della domanda di iscrizione in graduatoria, entro il termine del 4 giugno, mediante raccomandata A/R, Pec o consegna a mano con rilascio di ricevuta.

Scelta delle sedi. Gli aspiranti docenti già collocati per altri insegnamenti nelle graduatorie di I, II, e III fascia delle graduatorie di istituto, qualora abbiano conseguito il titolo di abilitazione entro il 1° febbraio 2018, potranno sostituire, nella stessa provincia di iscrizione, una o più istituzioni scolastiche già espresse all'atto della domanda di inserimento esclusivamente per i nuovi insegnamenti. Tale facoltà non vale per chi chiederà di integrare il servizio prestato nelle sezioni primavera. L'istanza dovrà essere presentata, esclusivamente, in modalità telematica, compilando il modello B, che sarà disponibile sul portale Polis del ministero dell'istruzione, nel periodo compreso tra il 7 giugno 2018 ed il 27 giugno 2018 (entro le ore 14.00).


Servizi e comunicazioni

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Ora e sempre esperienza!
Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL
Seguici su facebook