FLC CGIL
Inchiesta nazionale sul lavoro promossa dalla CGIL

http://www.flcgil.it/@3762961
Home » Rassegna stampa » Nazionale » La Stampa - I giovani riscoprono la politica

La Stampa - I giovani riscoprono la politica

IL NUOVO "MONDOSCUOLA" I giovani riscoprono la politica QUASI nessuno di noi riesce a identificarsi in un partito...". "C'è una certa paura di collocarsi agli estremi, ma il centro è poco ...

06/11/2001
Decrease text size Increase text size
La Stampa

IL NUOVO "MONDOSCUOLA"
I giovani riscoprono la politica

QUASI nessuno di noi riesce a identificarsi in un partito...". "C'è una certa paura di collocarsi agli estremi, ma il centro è poco accattivante. Così, alla fine, pochi danno peso alla politica...". "Faccio fatica a vedere nel centrodestra e nel centrosinistra qualcosa di diverso...". "La realtà è che noi ragazzi questi partiti non li conosciamo: sono troppi, troppo simili, difficili da capire...". "La guerra e i problemi internazionali hanno fatto crescere l'interesse per la politica, non certo quello per i partiti...". Sono alcuni degli interventi più significativi del forum su giovani e politica pubblicato sul secondo numero di "Mondoscuola", il quindicinale della Stampa per gli studenti delle scuole superiori disponibile da oggi sul sito www.lastampa.it. I commenti dei ragazzi prendono spunto dalle ormai prossime elezioni per il rinnovo degli organi collegiali nella scuola. L'atteggiamento è diviso tra impegno e disincanto. "Ci dipingono come una generazione rassegnata a tutto - dice ad esempio una studentessa -. Ma se guardo intorno a me vedo che la realtà è molto diversa". "I nostri corsi sono pesanti - replica un compagno - Chi studia ha poco tempo, ma soprattutto molti pensano di non contare nulla. Una cosa è impegnarsi per portare nella scuola attività complementari e il cinema o la musica, ma farsi eleggere in qualche consiglio è diverso. Molti di noi non conoscono neppure gli argomenti di cui dovrebbero occuparsi". Anche perché - accusano gli studenti - non sempre l'atteggiamento degli insegnanti è collaborativo: "Spesso ci si sente dire: "ma in fondo che cosa volete fare?". Allora, chi non è convinto, chi non ha idee troppo precise pensa: "Che cosa sto a dire". E si tira indietro..."

g.tib.


La nostra rivista online

Servizi e comunicazioni

Seguici su facebook
Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33

I più letti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL