FLC CGIL
Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti

http://www.flcgil.it/@3764497
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Il Nuovo-Scuola, per le iscrizioni il termine ultimo è il 20

Il Nuovo-Scuola, per le iscrizioni il termine ultimo è il 20

Scuola, per le iscrizioni il termine ultimo è il 20 Lo precisa una nota del ministero dopo che una circolare aveva anticipato al 10 gennaio le preiscrizioni per le prime classi di elementari, me...

28/12/2001
Decrease text size Increase text size
Il Nuovo

Scuola, per le iscrizioni il termine ultimo è il 20

Lo precisa una nota del ministero dopo che una circolare aveva anticipato al 10 gennaio le preiscrizioni per le prime classi di elementari, medie e superiori.
MILANO - Dopo una giornata di polemiche arriva la versione definitiva dell'ultima scadenza per le iscrizioni alle prime classi di elementari, medie e superiori per l'anno scolastico 2002-2003: scadenza confermata per il 10 gennaio ma per i "ritardatari" ci sarà tempo fino al 20.
''Con riferimento alla circolare numero 21827 del 21 dicembre - recita una nota - il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca precisa che il termine per le iscrizioni alle classi delle scuole di ogni ordine e grado per l'anno scolastico 2002-2003 deve intendersi fissato al 20 gennaio 2002''.

La scadenza per le iscrizioni alle prime classi, dalle elementari alle superiori, era tradizionalmente quella del 25 gennaio ed era stata anticipata dal ministro Moratti. Conuna circolare arrivata però ai destinatari fuori tempo massimo, quando cioè le scuole avevano già chiuso per la pausa natalizia.

Con questa decisione già contestata dall'associazione nazionale presidi in una lettera inviata direttamente al ministero dell'Istruzione, i genitori dovranno compiere scelte spesso non semplici in pochi giorni. Il rischio è quello di decisioni affrettate, errori e lunghe code davanti alle segreterie per le preiscrizioni.

Scopo del cambiamento di data è quello di avere il tempo per organizzare con serenità l'avvio del nuovo anno scolastico, ma la notizia rischia di trasformarsi in un incubo per gli insegnanti e i genitori che l'apprenderanno solo tra il 6 e il 7 gennaio.