FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3764247
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Il Messaggero-Veltroni: garantiremo i diritti di tutti

Il Messaggero-Veltroni: garantiremo i diritti di tutti

Veltroni: garantiremo i diritti di tutti L'area sarà transennata, bloccate le ferie dei vigili. Oggi vertice col prefetto ROMA - Li faccia su Marte, la Moratti, i suoi Stati generali, era il sug...

19/12/2001
Decrease text size Increase text size
Il Messaggero

Veltroni: garantiremo i diritti di tutti
L'area sarà transennata, bloccate le ferie dei vigili. Oggi vertice col prefetto

ROMA - Li faccia su Marte, la Moratti, i suoi Stati generali, era il suggerimento del portavoce dei 'disobbedienti di Napoli" Francesco Caruso. Ma visto che invece la sede sarà ben più terrena, le due macchine si stanno mettendo in moto, quella dell'amministrazione capitolina che cercherà di fronteggiare l'urto, e quella dei no global che contano di fare scendere in piazza a Roma molta più gente di quella che avrebbe manifestato a Foligno. "Prendo atto della decisione di spostare gli Stati generali della scuola", dice il sindaco di Roma, Walter Veltroni, augurandosi che "nella nostra città venga salvaguardato, nei prossimi giorni, un clima di tolleranza e di confronto civile". Clima che, aggiunge il sindaco, deve essere assicurato "garantendo i diritti di ciascuno a manifestare in modo libero e pacifico le proprie opinioni e il proprio dissenso, ma anche assicurando la tutela della sicurezza e della serenità dei cittadini, già duramente scossa dagli avvenimenti degli ultimi tempi".
Staremo a vedere, ma intanto Roma si attrezza. Il presidente del Municipio 12, Paolo Pollak, a scanso di equivoci ha già deciso che farà transennare tutta la zona attorno al Palazzo dei Congressi e ha chiesto al comandante del gruppo di zona dei vigili urbani di sospendere ferie e licenze. Tutti al lavoro, dunque, domani e giovedì, e se sarà necessario arriveranno rinforzi anche dai vigili del Centro. Di questo discuteranno il sindaco Veltroni e il prefetto Emilio Del Mese: le due giornate 'critiche" saranno il tema del Comitato per l'ordine e la sicurezza che si riunisce oggi.
Fervono i preparativi anche sull'altro fronte. A parte il corteo (autorizzato da tempo) della Rete degli studenti medi e universitari 'in movimento" che alle 9,30 partirà da piazza Esedra per raggiungere Santi Apostoli, il resto è ancora da organizzare o da improvvisare. Cobas e no global di Napoli (definiscono "l'Umbria demorattizzata una prima vittoria") hanno annunciato azioni di disturbo domattina attorno al palazzo dei Congressi; si parla di 'assedio pacifico" e 'manifestazioni gioiose", forse un girotondo, ma se il palazzo sarà transennato è possibile che i programmi vengano stravolti. Nel pomeriggio assemblea degli studenti, forse all'università. Giovedì mattina alle 8 dalla stazione di Napoli Centrale partirà l'anti Moratti Express, il treno speciale per il controvertice di Roma organizzato dagli Studenti in movimento e dalla Rete no global partenopea. In preparazione un altro corteo in mattinata, 'firmato" Uds, antiglobal e collettivi, con modalità ancora tutte da stabilire. "A manifestare a Roma saremo decine di migliaia - annuncia Francesco Caruso - Questi Stati generali sono ormai diventati un chiaro autogol per il ministro Moratti e il governo Berlusconi". Anche Luca Casarini, uno dei portavoce del movimento, ha definito gli Stati generali "un'operazione di facciata e di maquillage che non servirà alla scuola". Quanto al dissenso, ha aggiunto Casarini, "se la logica delle zone rosse è quella di non farci parlare, molti vorranno disobbedire a questa logica".


Servizi e comunicazioni

Articolo 33, la nostra rivista mensile
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Verso il rinnovo del contratto
Verso il rinnovo del contratto
Ora e sempre esperienza!
Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL
Seguici su facebook