FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3763309
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Corriere-Come fare un giornalino condiviso su Internet

Corriere-Come fare un giornalino condiviso su Internet

Come fare un giornalino condiviso su Internet Per mettere in contatto studenti lontani chilometri Una volta si scriveva con la penna o al massimo si stampava con il ciclostile e, anche se i ri...

20/11/2001
Decrease text size Increase text size
Corriere della sera

Come fare un giornalino condiviso su Internet

Per mettere in contatto studenti lontani chilometri

Una volta si scriveva con la penna o al massimo si stampava con il ciclostile e, anche se i risultati non erano il massimo dello stile, restava l'orgoglio di aver fatto qualcosa di importante , utile anche alla didattica. Oggi, grazie al computer, il giornalino in classe si scrive e si stampa molto più facilmente, con risultati eccellenti. Ma è con Internet che il giornalino a scuola ha subito una grande rivoluzione, non solo tecnica, ma di contenuti e pedagogica. Grazie alla rete, infatti, è possibile pubblicare il giornale sul Web e dunque farlo leggere a chiunque, e si possono creare giornali condivisi. Così, scuole lontane migliaia di chilometri, bambini e ragazzi siciliani, toscani, lombardi, altoatesini , possono lavorare insieme allo stesso giornale . Stesso discorso vale per le scuole estere e ci sono già esempi di giornalini condivisi da classi di studenti inglesi, francesi, tedeschi e italiani. La tecnologia per riuscire a realizzare un giornale condiviso è alla portata di tutti. Basta avere un collegamento a Internet (analogico con modem è sufficiente, ma se è più veloce come Adsl, Isdn o fibra ottica è meglio), usare un software di impaginazione Web in html come FrontPage e programmi di posta elettronica come Eudora o Outlook, avere lo spazio sul provider per le pagine web e, con un po' di impegno e molta fantasia , si può cominciare a lavorare. In alcuni casi è consigliabile anche la videoconferenza. In mancanza di sistemi professionali, si può usare Microsoft Netmeeting, software gratuito incluso in Explorer . I ragazzi si divertono molto a vedere e ascoltare compagni lontani migliaia di chilometri e imparano tante cose.