FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3845707
Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Le priorità della prossima legislatura sull'istruzione devono partire dalla Costituzione

Le priorità della prossima legislatura sull'istruzione devono partire dalla Costituzione

Comunicato stampa di Enrico Panini Segretario Generale Federazione Lavoratori della Conoscenza Cgil

29/02/2008
Decrease text size Increase  text size

Il Ministro Fioroni ha oggi indicato quelle che, a suo avviso, dovrebbero essere le quattro priorità sull’istruzione per la prossima legislatura indicando, fra queste, un ampio spazio per la parità.

A nostro avviso le quattro priorità sono altre ed esse non possono che partire dal pieno rispetto della nostra Costituzione, che rappresenta la base condivisa della cittadinanza.

La prima priorità è riferita al binomio laicità/libertà. Laicità delle istituzioni, contro ogni tentativo di ridurre le scelte costituzionali ad ambiti che appartengono alle fedi, e libertà nell’esercizio della professione, intesa come principio che valorizza la responsabilità professionale nell’insegnamento e nell’attività di ricerca.

La seconda priorità è rappresentata dalla dimensione statale dell’istruzione, intesa come responsabilità primaria e non delegabile della nostra Repubblica di istituire scuole di ogni ordine e grado e di garantire i diritti senza discriminazione alcuna.

La terza priorità consiste nell’affermazione intransigente della qualità come condizione prima di funzionamento delle istituzioni scolastiche e garanzia di pari opportunità, rimuovendo tutte quelle condizioni che impediscono o limitano l’esercizio del diritto all’istruzione.

La quarta priorità riguarda il personale, e non può che essere declinata in termini di formazione qualificata; di procedure di reclutamento snelle ed efficaci; di retribuzioni commisurate al ruolo di primaria importanza affidato al personale della scuola: garantire un futuro di qualità per il Paese.

Roma, 29 febbraio 2008