FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3929019
Home » Attualità » Fondi europei 2014-2020 » Programmi operativi nazionali » PON "Per la scuola": pubblicato l'avviso per le scuole polo in ospedale

PON "Per la scuola": pubblicato l’avviso per le scuole polo in ospedale

Finanziamento per circa 180 mila euro. Interessate le 18 scuole polo regionali presenti sul territorio nazionale.

13/01/2016
Decrease text size Increase text size
Vai agli allegati

L'autorità di gestione del Programma Operativo Nazionale “Per la scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020,  con nota 464 del 7 gennaio 2016, integrata con l'errata corrige di cui alla nota 1316 dell'11 gennaio 2016, ha emanato l’Avviso finalizzato a dotare le scuole polo in ospedale di attrezzature tecnologiche e di facilitare e ottimizzare l’intervento in ospedale e a domicilio dei docenti con i minori gravemente malati.

Attualmente il panorama ospedaliero nazionale è composto da:

  • 18 scuole polo regionali
  • 141 ospedali
  • 240 sezioni ospedaliere
  • 1.016 docenti, che operano in ospedale, appartenenti a tutti gli ordini di scuola.

Inoltre, presso ogni Ufficio scolastico regionale sono istituiti e funzionanti:

  • il Comitato regionale per la scuola in ospedale. Di tale organismo fa parte anche il referente tecnologico incaricato di curare l’inserimento dei dati ospedalieri e domiciliari sul portale PSO;
  • la scuola polo regionale con proprie sezioni scolastiche negli ospedali o nei reparti pediatrici della regione.

Da circa quindici anni è attivo anche il servizio di istruzione domiciliare con lo scopo di garantire il diritto allo studio per gli studenti che, già ospedalizzati, non sono in condizione di riprendere l’attività scolastica per precise esigenze terapeutiche, con il chiaro intento di limitare la dispersione scolastica.

L'Avviso rientra negli interventi dell'ASSE II "Infrastrutture per l'istruzione" finanziati dal FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale).

Di seguito lo schema sintetico della tipologia di moduli finanziati:

Priorità di investimento

Obiettivo specifico


Azione
 

Sotto-azioni
poste a

bando (PROGETTO)

Tipo di modulo

10.a Investire nell'istruzione, nella formazione e nella formazione professionale per la qualificazione professionale nonché nella formazione permanente, sviluppando l'infrastruttura scolastica e formativa

10.8 Diffusione della società della conoscenza nel mondo della scuola e della formazione e adozione di approcci didattici innovativi

10.8.1 Interventi infrastrutturali per l’innovazione tecnologica, laboratori professionalizzanti e per l’apprendimento delle competenze chiave

10.8.1.A3
Ambienti
multimediali

Laboratori mobili

Finalità dell’avviso

Le risorse messe a disposizione delle 18 scuole polo regionali consentiranno di dotare il personale docente in ospedale e/o a domicilio di tablet e di strumenti di connessione ad internet. Il servizio di connessione sarà finanziato solo per il primo anno di attività.

Tecnologie

Le scuole nel predisporre il progetto devono prevedere le seguenti tipologie di acquisti:

  • attrezzature a ridotto consumo energetico;
  • apparecchiature caratterizzate da basse emissioni sonore;
  • apparecchiature caratterizzate da batterie durevoli e con ridotte percentuali di sostanze pericolose;
  • apparecchiature le cui componenti in plastica siano conformi alla Direttiva 67/548/CEE;
  • attrezzature a ridotto contenuto di mercurio nei monitor LCD.

Le scuole polo in ospedale devono specificare che le attrezzature acquistate sono messe a disposizione delle scuole che ne fanno richiesta per i propri alunni in istruzione ospedaliera o domiciliare, tramite comodato d’uso a titolo gratuito.

Risorse finanziarie

Le risorse provengono dal PON per la scuola e sono pari a € 180.000,00.

Finanziamenti

Ciascuna scuola polo potrà presentare un Progetto il cui importo massimo non può superare la somma di 10.000,00 Euro, iva inclusa.

Questo il prospetto delle voci di costo:

Voci di costo

Percentuali previste

A. Progettazione

2% (max)

B. Spese organizzative e gestionali

2% (max)

C. Acquisti di beni (fornitura)

91%

D. Pubblicità

2% (max)

E. Collaudo

1% (max)

F. Addestramento all’uso delle attrezzature

2% (max)

Le percentuali A, B, D, E, F e G vanno calcolate in rapporto alla somma totale autorizzata per progetto.

Le percentuali alle voci A, B, D, E, F e G possono variare solo a vantaggio della voce Acquisti di beni (C).

Occorre inoltre ricordare che:

  • l’ acquisto di software non può superare un importo massimo pari al 30% dell’importo dell’Acquisto di beni
  • l’acquisto di beni di facile consumo (beni non inventariabili) non può superare il 10% del totale degli acquisti
  • il costo dell’IVA è un costo ammissibile solo quando non possa essere, in qualsiasi modo, recuperata dal beneficiario finale.

Procedura, modalità e termini di presentazione dei progetti

Le proposte ammissibili saranno selezionate sulla base dei seguenti criteri di valutazione:

Criterio

Punteggio
max

a) numero di sezioni ospedaliere coinvolte

20

b) numero di ospedali coinvolti

20

c) numero di docenti ospedalieri operanti in ambito regionale

20

d) progetti regionali realizzati per studenti in istruzione domiciliare

15

e) complessità legata alla presenza di enti di eccellenza che attraggono utenza da altre regioni

Si: 15

No: 0

f) coerenza con la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità

Si:10

No: 0

TOTALE

100

Le scuole polo in ospedale che intendono partecipare all'Avviso devono:

  • predisporre un Progetto, che deve essere approvato dagli Organi collegiali, redatto compilando on line uno specifico Format
  • inserire il progetto nonché i dati e i documenti necessari sul Sistema informativo di gestione della programmazione unitaria (GPU). L’area del sistema Informativo predisposta alla presentazione delle proposte resterà aperta dalle ore 10.00 del giorno 18 gennaio 2016 alle ore 14.00 del giorno 14 marzo 2016.
  • trasmettere la candidatura firmata digitalmente dal Dirigente scolastico o, su sua delega, dal DSGA, completo di tutte le dichiarazioni, sulla piattaforma finanziaria “Sistema Informativo Fondi (SIF) 2020”. L’area del SIF resterà aperta dalle ore 8.00 del giorno 15 marzo 2016 alle ore 14.00 del giorno 21 marzo 2016.

Il progetto deve indicare:

  1. gli obiettivi specifici che si intende perseguire (anche in termini di ricaduta del progetto sulla riorganizzazione didattico-metodologica, sull’innovazione curriculare e sull’uso di contenuti digitali nonché sulle disabilità);
  2. la coerenza del progetto proposto con il Piano dell’offerta formativa (POF);
  3. la descrizione del progetto relativo all’acquisizione di attrezzature.

Nella definizione del Progetto le Scuole polo in ospedale sono invitate a seguire le indicazioni fornite nell’allegato all'avviso.

Le scuole polo devono inoltre prevedere nei relativi avvisi per l’affidamento del progetto che il fornitore garantisca la necessaria assistenza tecnica e la formazione del personale docente relativamente all’installazione e alla gestione del sistema.

Come già detto, tutti i progetti devono essere inseriti nell’apposita area all’interno del sito dei Fondi strutturali 2014-2020 denominata “Gestione degli Interventi”, al seguente indirizzo:http://www.istruzione.it/web/istruzione/pon/2014_2020.

Per ogni Istituzione scolastica sono abilitati, in automatico dal SIDI, sia il Dirigente scolastico che il Direttore dei servizi generali e amministrativi, che selezionando il link “Gestione degli interventi” e utilizzando le credenziali con cui accedono a tutti i servizi informatici del MIUR, ai fini del login al Sistema GPU, sono riconosciuti dal Sistema e possono procedere alla compilazione della scheda anagrafica individuale, propedeutica a qualsiasi altra successiva attività.