FLC CGIL
Referendum CGIL il lavoro è un bene comune

https://www.flcgil.it/@3970260
Home » Università » AFAM » AFAM: il MUR assegna le risorse per le supplenze brevi e i contratti di collaborazione

AFAM: il MUR assegna le risorse per le supplenze brevi e i contratti di collaborazione

L’assegnazione per le supplenze largamente minori delle risorse presenti nello specifico capitolo di bilancio. Risorse insufficienti per i contratti di collaborazione.

02/07/2024
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Il MUR ha assegnato alle istituzioni richiedenti le risorse per retribuire i supplenti brevi e i titolari dei contratti di collaborazione di cui all’art. 273 del D. Lgs. 294/94.

Viste le richieste di fabbisogno per l’esercizio finanziario 2024 da parte delle istituzioni AFAM, per il pagamento delle supplenze brevi al personale docente, amministrativo, tecnico e ausiliario, pervenute tramite l’apposita procedura informatica predisposta dal Ministero, con decreto dirigenziale 7250 del 21 maggio 2024 vengono assegnate a 33 istituzioni (6 Accademie, 26 Conservatori e 1 ISIA), € 1.050.427,55. Si tratta della prima assegnazione di risorse, ma è assai probabile che lo specifico capitolo di bilancio del MUR, cap. 1606/1, sarà largamente capiente rispetto alle richieste. Infatti, le risorse appostate in tale capitolo sono pari a quattro milioni di euro.

Come è noto, l’art. 273 del D.Lgs. 297/94 prevede che i conservatori di musica, per lo svolgimento di attività didattiche ed artistiche per le quali non sia possibile provvedere con personale di ruolo, possano stipulare contratti di collaborazione con il personale dipendente da enti lirici o da altre istituzioni di produzione musicale, previa autorizzazione dei rispettivi competenti organi di amministrazione.

Con decreto dirigenziale 8438 dell’11 giugno 2024 il MUR ha assegnato tutte le risorse appostate nello specifico capitolo del bilancio MUR, cap. 1676/1, pari a 1,9 milioni di euro, per il pagamento dei titolari di tali contratti di collaborazione relativi al 2024. Le richieste sono state pari a € 2.313.796,05. Pertanto, il MUR ha assegnato le risorse in misura proporzionale al fabbisogno indicato da ciascun Istituto, fino alla concorrenza dello stanziamento di competenza di € 1,9 milioni di euro.  

Segnaliamo, infine, che con decreto dirigenziale 7380 del 23 maggio 2024 il MUR ha disposto l’assegnazione della somma complessiva di € 178.620,48 per il pagamento dell’IRAP relativa ai contratti di collaborazione stipulati nell’anno 2024.

Le risorse sono state richieste da 38 istituzioni.

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Nei prossimi giorni potrai firmare
per il referendum abrogativo.

APPROFONDISCI