FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

https://www.flcgil.it/@3908365
Home » Notizie dalle Regioni » Toscana » Interrompiamo lo scempio della scuola, smascheriamo tutte le ipocrisie

Interrompiamo lo scempio della scuola, smascheriamo tutte le ipocrisie

Giovedi' 9 gennaio alle ore 14.00 presidio davanti alla prefettura di Firenze con conferenza stampa.

08/01/2014
Decrease text size Increase  text size

Lo scempio della scuola era già stato ampiamente annunciato, con l'ultimo episodio del recupero/non recupero dello scatto stipendiale si è consumato l'ennesimo caso di “saccheggio” delle risorse della scuola, trattata come un “salvadanaio” da cui prelevare tutte le volte che c'è bisogno di fare “cassa”.

Basta con le parole, abbiamo bisogno di atti concreti per risolvere i problemi della scuola: vogliamo la certezza che i soldi degli scatti non debbano essere resi, vogliamo affrontare i numerosi altri problemi che le scuole stanno vivendo. Tutto questo è un ulteriore esempio della superficialità con cui vengono decisi provvedimenti per la scuola che ne compromettono il normale funzionamento, mortificando la dignità di chi vi lavora

Avevamo annunciato da tempo le gravi conseguenze dei provvedimenti sull’ulteriore blocco degli scatti: dove erano la politica e il Ministro mentre approvavano la Legge di Stabilità? Sono mesi che il MIUR cambia continuamente l'entità delle risorse disponibili per le operazioni economiche sulla scuola: non riusciamo ad avere trasparenza su come vengono gestite le risorse.

Quello della restituzione degli scatti è l'ultimo di episodi del solito segno:

  • blocco dei contratti dal 2009 (di fatto dal 2007!)
  • supplenti che non percepiscono lo stipendio
  • personale Ata costretto a restituire soldi percepiti in base alla progressione stipendiale
  • blocco delle assunzioni del personale Ata e situazione sospesa per il personale inidoneo
  • riduzione delle risorse per la pulizia delle scuole
  • precariato di dimensioni esorbitanti
  • edilizia scolastica
  • scuole sottodimensionate a cui viene tolto, per ricatto, il DS e il Dsga

E queste sono solo alcune delle cose che stanno succedendo...

Per provare a reagire a questa situazione e pretendere che la politica apra gli occhi sui problemi veri della Scuola, la FLC CGIL della Toscana proclama lo stato di agitazione delle scuole di ogni ordine e grado della Regione, e al fine di  rappresentare al Governo tutto lo sdegno dei lavoratori della Scuola organizza

giovedi' 9 gennaio alle ore 14.00
presidio davanti alla prefettura di Firenze
con conferenza stampa

Non finisce qui. Tutte le settimane la FLC CGIL Toscana andrà dal prefetto per  denunciare  approfonditamente ciascuno di  questi argomenti,  che  saranno portati all'attenzione dei media e del governo, per costruire le condizioni di una mobilitazione complessiva di tutti i settori pubblici.

Invitiamo tutto il personale a sostenerci e partecipare a questo percorso!

Servizi e comunicazioni

Ora e sempre esperienza!
Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL