FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

https://www.flcgil.it/@3966246
Home » Notizie dalle Regioni » Sardegna » Oristano » I primi numeri del Simposio di scultura lanciato dalla Scuola del Popolo

I primi numeri del Simposio di scultura lanciato dalla Scuola del Popolo

Quando l'animazione culturale contagia un intero paese

03/11/2022
Decrease text size Increase  text size

Le tre statue Con-Senso, Terra e Luce e Metamorfosi, sono ancora custodite nello spazio aperto dell'Auser, in attesa della loro definitiva sistemazione nelle piazze di Uras a cura dell'amministrazione comunale. Non è mancata certo la curiosità dei cittadini che, ancora oggi, chiedono di potere vedere le sculture e ancora le visitano. Ma quante sono le persone che il simposio è riuscito a coinvolgere? Se i 60 post della pagina Facebook hanno raggiunto 9.000 persone e le visualizzazioni dei vari video sui social hanno superato abbondantemente quota 3.000 con oltre 1.600 interazioni, anche il numero delle persone che hanno partecipato alle varie iniziative, considerato il contesto, rafforzano la convinzione del successo dell'iniziativa. Si ricorda che il simposio è stato preceduto da un convegno dal titolo "Cultura e ambiente per un nuovo sviluppo del territorio" cui hanno partecipato circa 80 persone. Il convegno aveva il compito di inserire il successivo simposio in un contesto logico e di prospettiva che parla di sviluppo sostenibile basato sull'ambiente, sulla cultura e sulla sinergia tra territori. Alla presentazione degli scultori Aurora Avvantaggiato, Jacopo Cau e Giuseppe Solinas del 15 ottobre hanno partecipato non meno di 50 persone. Le presenze dei cittadini durante la settimana dei lavori ha superato abbondantemente le 100 unità, come pure 100 circa sono stati i presenti alla chiusura ufficiale del simposio del 23 ottobre scorso. Tutte queste presenze, in gran parte si è trattato di  persone che per la prima volta hanno conosciuto un volto diverso della Cgil, sono state rese possibili dall'impegno di oltre 20 volontari dell'Auser che hanno sovrinteso e organizzato con molta discrezione l'intero evento. Un evento, quindi, che è riuscito a interessare e a coinvolgere su un tema prettamente culturale, centinaia di persone in un piccolo centro che supera a fatica i 2.800 abitanti.

Legittima, quindi la soddisfazione degli organizzatori come la Scuola del Popolo, l'Auser, la Cgil e l'Amministrazione Comunale di Uras.

Servizi e comunicazioni

Ora e sempre esperienza!
Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL