FLC CGIL
Contratto Istruzione e ricerca, filo diretto

https://www.flcgil.it/@3854287
Home » Attualità » Politica e società » Legambiente aderisce allo sciopero del 30 ottobre indetto dai sindacati della scuola

Legambiente aderisce allo sciopero del 30 ottobre indetto dai sindacati della scuola

L'Italia ha bisogno di più istruzione, migliore e per tutti. La scuola pubblica è un bene comune del Paese da cui dipende il futuro di noi tutti.

21/10/2008
Decrease text size Increase  text size

Diminuiscono i giorni che ci separano dallo sciopero generale della scuola e crescono i consensi e le adesioni. È di queste ore l'adesione di Legambiente.

In allegato, pubblichiamo il documento in cui l'Associazione ribadisce il proprio sostegno alle iniziative per una scuola migliore e per tutti.

Per la manifestazione di Roma, Legambiente è impegnata, in particolare, a garantire la presenza dei piccoli comuni, chiedendo ai sindaci di sfilare con noi in difesa delle scuole delle aree marginali.

Roma, 21 ottobre 2008
___________________

LEGAMBIENTE
ADERISCE ALLO SCIOPERO DEL 30 OTTOBRE
INDETTO DAI SINDACATI DELLA SCUOLA

L'ITALIA HA BISOGNO DI PIU' ISTRUZIONE, MIGLIORE E PER TUTTI

La scuola pubblica è un bene comune del paese da cui dipende il futuro di noi tutti.

LA SCUOLA E' UN INVESTIMENTO E NON UN COSTO

La scuola non può essere solo oggetto di tagli, che possono solo peggiorare le condizioni organizzative e professionali di un sistema che ha urgente bisogno di essere rinnovato e qualificato, anche attraverso un attento ed equilibrato esame di risparmi possibili.

Il rinnovamento della scuola e' la grande opera pubblica che dovrebbe essere la priorità per ogni governo e non la si può cambiare senza un'ampia condivisione e concertazione con tutti i soggetti sociali.

RITENIAMO IRRINUNCIABILE:

 

  • che si apra un immediato confronto sul Piano programmatico per individuare alcuni fattori di rinnovamento condivisi;

  • che si vada ad un profondo cambiamento del sistema dell'istruzione, seguendo un metodo che metta al centro i bisogni dei cittadini più giovani e non la necessità di praticare tagli, al fine di garantire una buona scuola per ogni bambino/ragazzo, salvaguardando quella parte che oggi è universalmente riconosciuta come la migliore: ovvero la scuola elementare;

  • che si ridia stabilità e dignità professionale agli insegnanti;

  • che si aprano tavoli territoriali con gli enti locali per individuare criteri di razionalizzazione della rete scolastica che, nell'ottica dell'ottimizzazione, garantiscano il diritto allo studio per tutti ed in particolare per chi vive nei piccoli comuni;

  • che si definisca un grande piano nazionale per rendere l'edilizia scolastica la punta di diamante del rinnovamento energetico del nostro Paese.

LEGAMBIENTE
INVITA INSEGNANTI, EDUCATORI, RICERCATORI,
STUDENTI, CITTADINI AMBIENTALISTI, SINDACI ED ENTI LOCALI
A PARTECIPARE ALLA MANIFESTAZIONE NAZIONALE A ROMA
PER LO SCIOPERO DEL 30 OTTOBRE,
CHE PARTIRA' DA PIAZZA DELLA REPUBBLICA ALLE ORE 9.30

www.legambientescuolaformazione.it

FERMIAMO L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA!

Al via la
campagna referendaria.

APPROFONDISCI