FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

https://www.flcgil.it/@3803491
Home » Attualità » Europa e Mondo » Francia il CPE sarà ritirato, gli studenti e i lavoratori hanno vinto

Francia il CPE sarà ritirato, gli studenti e i lavoratori hanno vinto

Francia - aprile 2006

10/04/2006
Decrease text size Increase  text size

Alle 10,30 dopo una riunione tra De Villepin e Chirac l’annuncio. Una vittoria per il movimento. Le reazioni dei soggetti in campo.

Il CPE sarà ritirato e sostituita da un’altra legge sull’occupazione giovanile. Questo il risultato di una riunione che si è svolta stamattina a cui erano presenti il Presidente della Repubblica Francese, Chirac, il primo ministro De Villepin e il ministro dell’interno Sarkozy.
L’invito delle autorità agli oppositori è quello di sospendere i blocchi soprattutto a scuole e università.

Le reazioni non si sono fatte attendere. Se tutti gli animatori del movimento esprimono gioia per la vittoria ottenuta, diverso è l’atteggiamento sul seguito dell’iniziativa politica. Tra gli studenti L’Unef e la Fidl invitano comunque a mantenere la pressione fino al voto del parlamento, la Confederation Etudiante invita a togliere i blocchi e permettere la regolarità degli esami, la Fage dice che l’essemziale è che il CPE sia morto e che questo servirà a ridare serenità alle università, l’Unl si felicita per la vittoria. Tra i sindacati Fsu, Cgt, Sud e Unsa esultano per la vittoria ottenuta, sottolineando il valore del movimento messo in piazza, mentre Cfdt e Cftc invitano comunque avigliare anche sul nuovo provvedimento che rimpiazzerà i CPE.

Sul fronte opposto Medef, la Confindustria francese, dice che finalmente è finita una crisi che minava la credibilità della Francia, il partito presidenziale Ump sottolinea la volontà di Chirac di riappacificare la Francia, mentre il partito alleato Udf parla di due mesi persi inutilmente.

Tag: cpe, francia