FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3897552
Home » Università » CUN: al centro della discussione l'Abilitazione Scientifica Nazionale e il taglio di 400 milioni al FFO

CUN: al centro della discussione l'Abilitazione Scientifica Nazionale e il taglio di 400 milioni al FFO

Ai lavori del Consiglio Universitario Nazionale è intervenuto il Direttore Generale Livon. La sintesi della riunione del 6 e 7 novembre 2012.

13/11/2012
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Nella seduta del 6 e 7 novembre è stata approvata dal Consiglio Universitario Nazionale una nota indirizzata al Ministro Profumo in cui si chiede che vengano reintegrati i 400 milioni di euro sottratti al Fondo di Finanziamento Ordinario del 2013.

Tale riduzione, si legge nella nota, genera una situazione di crisi irreversibile, condizionando negativamente la capacità degli Atenei di attivare processi di riorganizzazione e di gestione delle proprie risorse, anche umane, a fronte di spese fisse non riducibili nel breve termine, fino a metterne a rischio le prospettive di funzionamento e sviluppo.

Il CUN ha poi approvato una mozione in cui si chiede che per le prossime operazioni di sorteggio delle commissioni giudicatrici per l’ASN (abilitazione scientifica nazionale) si adotti, come prevede la norma, una sequenza unica di sorteggio per tutti i settori concorsuali.

Il MIUR infatti, in maniera quantomeno superficiale, ha proceduto al sorteggio di una sola commissione il 30 ottobre e di due il giorno seguente. Questo mette in dubbio, stante le modalità operative adottate, la trasparenza e la semplicità delle procedure adottate.

Approvate infine una raccomandazione sulla questione dello status di studente e sull’obsolescenza dei crediti acquisiti ed una mozione sulle prove di ammissione al corso di laurea  a ciclo unico in medicina e chirurgia.

Alla seduta del Consiglio Universitario Nazionale è intervenuto il Direttore Generale del MIUR, Dott. Daniele Livon.

Il Direttore Generale ha difeso la scelta di aver proceduto ai sorteggi di sole tre commissioni per l’ASN  il mese scorso. Difesa debole e poco convincente che aumenta la confusione e le sperequazioni già presenti.

Dalla prossima settimana si procederà ad almeno 4 ulteriori sorteggi, ma probabilmente non tutte le commissioni saranno sorteggiate entro il 20 novembre.

Confermato dal Direttore Generale che non sarà più sorteggiabile, ad eccezione dei commissari sorteggiati ad ottobre, chi dovesse essere collocato in pensione dal 1 novembre 2012.

Ricordando che le Commissioni dovrebbero finire il proprio lavoro entro il 25 febbraio il D.G. ha ammesso che i tempi sono molto stretti e che si vedrà di trovare una soluzione “adeguata”.

E’ di prossima emanazione il piano triennale, previsto dalla Legge 240/2010, art. 5 comma 4 lettera D,  che prevede un intervento sui rapporti di consistenza del personale docente, ricercatore e tecnico-amministrativo.

Il testo del decreto sarà sottoposto al CUN, alla CRUI ed al CNSU.

A domanda precisa sulla spendibilità delle risorse 2011 e 2012 del piano straordinario per i professori associati Livon  ha affermato che “non si opporrà” se tali fondi dovessero essere utilizzati nel  2013”

SU AVA poche parole , solo che si sta preparando ed uscirà nei prossimi giorni  il decreto sulla programmazione didattica. I RAD dovranno comunque essere fatti.

Il CUN ha incontrato i professori Bernardo Giorgio Mattarella (Università degli Studi di Siena e Scuola superiore  della Pubblica Amministrazione) e Pier Luigi Portaluri (Università degli Studi del Salento) che hanno tenuto un seminario interno sui procedimenti disciplinari nei confronti del personale docente e ricercatore. In particolare: su:

  • istituti e strumenti di garanzia dell'autonomia della Ricerca, dell'insegnamento e più ampiamente dell'autonomia universitaria;
  • diritti e i doveri connessi all'esercizio di funzioni pubbliche o comunque di rilevanza pubblica;
  • principi di etica pubblica, i illeciti disciplinari e sanzioni;
  • il sistema delle garanzie procedimentali.

Da segnalare la pubblicazione  sul sito del MIUR del Decreto direttoriale 6 novembre 2012 che determina la graduatoria dei progetti FIRB presentati a valere sui fondi 2012 ed il dettaglio dei progetti ammessi al finanziamento.

La prossima riunione è prevista per i giorni  20 e 21 novembre 2012.

__________________________

Al Sig. Ministro
Prof. Francesco Profumo
 

Oggetto: Ulteriori provvedimenti di riduzione delle risorse destinate al FFO 2013. Le preoccupazioni e le richieste del Consiglio Universitario Nazionale.

Adunanza del 7/11/2012

IL CONSIGLIO UNIVERSITARIO NAZIONALE

ribadendo le preoccupazioni più volte espresse negli anni passati, in merito ai gravi rischi che, da tempo, compromettono la competitività europea e internazionale del Sistema Universitario, conseguenti alle norme che ne riducono costantemente e significativamente, le risorse economiche;
nel ricordare che il Sistema Universitario e della Ricerca ha da sempre inteso contribuire al contenimento della spesa pubblica e che tuttavia le risorse finanziarie ad esso assegnate sono investimenti per lo sviluppo della ricerca scientifica e dell’alta formazione, fattori strategici per la qualificazione e il potenziamento del ruolo assolto dall’Italia in ambito internazionale, come più volte ricordato dal Sign. Presidente della Repubblica;

GIUDICA


particolarmente allarmante la previsione di un’ulteriore riduzione di 400 milioni di Euro a carico del Fondo di Finanziamento Ordinario 2013, condividendo perciò le medesime istanze poste a contenuto della mozione CRUI del 25 ottobre 2012;

DENUNCIA

che tale riduzione al finanziamento complessivo del Sistema genera una situazione di crisi irreversibile, condizionando negativamente la capacità degli Atenei di attivare processi di riorganizzazione e di gestione delle proprie risorse, anche umane, a fronte di spese fisse non riducibili nel breve termine, fino a metterne a rischio le prospettive di funzionamento e sviluppo;

CHIEDE


al Governo e al Parlamento di reintegrare i 400 milioni di EURO e di ripristinare il FFO 2013 almeno al livello del 2012.