FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3834327
Home » Università » Medici specializzandi: in attesa da 9 anni del contratto di lavoro! Questa volta è la Conferenza Stato Regioni a porre ostacoli

Medici specializzandi: in attesa da 9 anni del contratto di lavoro! Questa volta è la Conferenza Stato Regioni a porre ostacoli

Per i medici in formazione ancora sorprese, negative. Oggi, dopo l’ennesima manifestazione, hanno incontrato i ministri dell’Università e degli Affari regionali. Intanto FLC Cgil, Cisl Università e UIL PA UR chiedono al Ministero di confermare gli impegni assunti e convocare un tavolo formale

24/04/2007
Decrease text size Increase  text size

Come avevamo già denunciato , i contenuti dello schema di contratto per i medici specializzandi proposto dal Governo presentano aspetti poco chiari e in alcuni casi assolutamente non condivisibili. Il Ministero dell’università ha risposto alla nostra richiesta di incontro annunciando una convocazione dopo la riunione con la Conferenza Stato Regioni.

Nei giorni scorsi si è appreso che la Conferenza Stato Regioni e il Governo avrebbero trovato un accordo sul contratto. Sarebbe una notizia positiva se tra i punti di questo accordo non figurassero due elementi sconcertanti. Si prevede, infatti, che “i medici in formazione potranno sostituire il personale strutturato” salvo poi aggiungere “solo nei casi in cui l'attività assistenziale così prestata è funzionale al percorso di formazione culturale e professionale che ogni specializzando sta seguendo.” Questa previsione è palesemente in contrasto con l’articolo 38 della 368 e rappresenta la legittimazione dello sfruttamento attuale di questi lavoratori.

Altro punto che ci lascia molto perplessi è il riferimento all’orario di lavoro dei medici con la previsione di modificarlo in peggio a livello aziendale.

Evidentemente il Governo pensa anche ad un contratto collettivo nazionale di riferimento con le relative norme sullo straordinario e tutti diritti individuali e collettivi previsti.Quindi ad un contratto di lavoro di formazione e lavoro con una retribuzione adeguata all’impegno richiesto.

Oggi una delegazione dei medici in formazione è stata ricevuta dai ministri dell’università e degli affari regionali.

E’ del tutto evidente a questo punto la necessità di avviare, come chiesto da FLC CGIL, CISL Università e UIL PA UR con la lettera pubblicata di seguito, un tavolo formale di confronto sui contenuti del contratto: retribuzione, orario di lavoro, formazione.

Roma, 24 aprile 2007
__________________

FLC CGIL - CISL UNIVERSITA’ - UIL PA-UR

Roma, 24 aprile 2007
Prot. n. p208

Al Ministero dell’Università e Ricerca
All’attenzione del Sottosegretario
Prof. Luciano Modica

Oggetto: medici specializzandi, richiesta di incontro urgente

Le scriventi organizzazioni sindacali chiedono di convocare urgentemente un tavolo formale di confronto sul contratto dei medici in formazione.Infatti, a fronte delle ripetute richieste da noi presentate e della dichiarata disponibilità ad incontrarci di questa amministrazione, non si è ancora arrivati a definire una data certa. Peraltro i contenuti dello schema proposto dal governo, anche a fronte degli emendamenti presentati dalla conferenza Stato Regioni, presentano aspetti poco chiari e in alcuni casi, ad una prima lettura, non condivisibili.

Certi di una risposta in tempi brevi, inviamo cordiali saluti.

I Segretari Generali
FLC CGIL - Enrico Panini
CISL UNIVERSITA’ - Antonio Marsilia
UIL PA-UR - Alberto Civica

Servizi e comunicazioni

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
I bandi in Gazzetta Ufficiale
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Iscriviti alle nostre mailing list

Partecipa al gruppo di discussione dell'AFAM, invia una email a oltrela508+subscribe@flcgil.it

Partecipa al gruppo di discussione dei Lettori e CEL, invia una email a lettori+subscribe@flcgil.it

Seguici su facebook