FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3822101
Home » Università » Lettera unitaria dei sindacati ai ministri competenti su rinnovo contrattuale e atto di indirizzo comparto università

Lettera unitaria dei sindacati ai ministri competenti su rinnovo contrattuale e atto di indirizzo comparto università

CGIL SNUR, CISL Università e UIL PA-UR scrivono al Ministro della Funzione Pubblica e al Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca.

03/02/2004
Decrease text size Increase  text size

Roma, 3 febbraio 2004
Prot. n. 62

Al Ministro della Funzione Pubblica
Avv. Luigi Mazzella

Al Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca
Dr.ssa Letizia Moratti

p.c. Al Presidente dell’ARAN
Prof. Guido Fantoni

Al Responsabile Settore Università
Dr. Pasquale Palmiero

Signor Ministro,
ad oggi il comparto delle Università deve ancora iniziare le trattative per il rinnovo contrattuale del primo biennio economico, del quadriennio 2002-2005, e non abbiamo notizie dell’iter dell’atto d’indirizzo relativo.

Nella piattaforma unitaria presentata all’A.R.A.N. abbiamo posto in particolare rilievo il problema ormai non rinviabile di una soluzione contrattuale al personale universitario che opera nelle Facoltà di Medicina; è una questione complessa che deve trovare finalmente soluzione nell’ambito del contratto Università e che implica complesse dinamiche di rapporto tra Università e Sistema Sanitario.

Le chiediamo, quindi un incontro urgente per poterLe illustrare le nostre richieste

CGIL SNUR - Marco V. Broccati
CISL UNIVERSITA’ - Antonio Marsilia
UIL PA-UR - Alberto Civica

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, la nostra rivista mensile
Articolo 33, la nostra rivista mensile
I bandi in Gazzetta Ufficiale
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Iscriviti alle nostre mailing list

Partecipa al gruppo di discussione dell'AFAM, invia una email a oltrela508+subscribe@flcgil.it

Partecipa al gruppo di discussione dei Lettori e CEL, invia una email a lettori+subscribe@flcgil.it

Seguici su facebook