FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3826731
Home » Università » Incontro unitario con il Presidente della VII Commissione della Camera 27/5/99

Incontro unitario con il Presidente della VII Commissione della Camera 27/5/99

Il 27 maggio 1999, una delegazione, in rappresentanza di Andu, Anru, Apu, Cidum, Cisl-Università, Cnu, Firu, Saur, Snals-Università, Snur-Cgil, Ugl-Università e Uil-Pa, si è incontrata con il Presidente della Commissione VII della Camera, prof. Castellani

27/05/1999
Decrease text size Increase  text size

Il 27 maggio 1999, una delegazione, in rappresentanza di Andu, Anru, Apu, Cidum, Cisl-Università, Cnu, Firu, Saur, Snals-Università, Snur-Cgil, Ugl-Università e Uil-Pa, si è incontrata con il Presidente della Commissione VII della Camera, prof. Castellani, per una prima presa di contatto sul ddl che istituisce la terza fascia di professore universitario e interviene sugli elettorati attivi e passivi di associati e ricercatori.

I rappresentanti della docenza hanno espresso la propria preoccupazione all'on. Castellani per le evidenti interferenze tra il disegno di legge in questione e quello di iniziativa governativa, che contiene provvedimenti vari per l'Università. I rappresentanti della docenza hanno sottolineato come il testo approvato dal Senato rappresenti il livello minimo di acquisizione per la categoria, in particolare per quel che concerne i diritti di elettorato attivo e di partecipazione agli organi didattici per i neo-professori ricercatori e di elettorato passivo per i professori associati. Il provvedimento governativo contiene, invece, un rinvio generalizzato ai singoli Statuti e quindi, se approvato nella sua formulazione attuale, svuoterebbe di ogni contenuto la legge approvata all'unanimità dal Senato. Ne risulterebbero vanificati mesi di attività parlamentare, culminati in un faticoso compromesso con le imposizioni della Commissione Affari costituzionali sul quale hanno fatto convergere il proprio consenso tutte le forze parlamentari.

Il presidente Castellani ha convenuto su questo rischio, da lui già sottolineato in Commissione all'inizio dei lavori sul ddl governativo. A suo giudizio, quanto paventato dai rappresentanti della docenza può essere evitato coordinando strettamente la discussione sui due provvedimenti di legge. Il prof. Castellani ha anche espresso la propria valutazione sull'atteggiamento che singoli Deputati, più che forze politiche nel loro complesso, si accingono a tenere nella discussione sulla legge approvata dal Senato. È risultata evidente la possibilità che forti resistenze accademiche, già emerse nel corso della discussione in Commissione affari costituzionali del Senato, si manifesteranno con pari virulenza anche nell'imminente discussione in Commissione Cultura della Camera, attraverso il tentativo di mettere nuovamente in discussione l'impianto complessivo della legge. Forti pressioni, sia interne, sia esterne al Parlamento, hanno già cominciato ad esercitarsi sui Parlamentari della VII Commissione.

Al presidente Castellani è stata anche ribadita l'esigenza di un rapido intervento legislativo che rinvii all'autonoma potestà statutaria degli Atenei tutte le altre questioni organizzative che non tocchino i diritti minimi di partecipazione cui si faceva cenno all'inizio delle discussione. È stato anche sottolineato che l'approvazione di un disegno di legge formulato in questi termini consentirebbe di salvaguardare tutti gli Atenei dagli effetti devastanti delle sentenze amministrative che hanno già messo in ginocchio l'Università di Palermo. In questa direzione, è stato chiesto al Presidente di adoperarsi per una rapida approvazione, da parte della Commissione in sede legislativa, del testo del disegno di legge così come approvato all'unanimità dal Senato.

Il presidente Castellani ha informato i rappresentanti della docenza universitaria che i lavori su entrambi i provvedimenti di legge riprenderanno dopo le elezioni, con la designazione di un relatore per il provvedimento sulla terza fascia. I rappresentanti della docenza hanno ribadito la propria richiesta di audizione formale davanti alla Commissione VII. L'on. Castellani ha fornito ampie assicurazioni sull'audizione.

Prima della delegazione, Castellani ha incontrato, per discutere delle stesse questioni, il prof. Modica, presidente della Conferenza dei rettori. All'uscita, lo stesso prof. Modica ha proposto alle nostre Organizzazioni un incontro sui temi ci comune interesse.

Mercoledi 2 giugno 1999 una delegazione di Andu, Anru, Apu, Cidum, Cisl-Università, Cnu, Firu, Saur, Snals-Università, Snur-Cgil, Ugl-Università e Uil-Pa, incontrerà quasi tutti i Responsabili dei Gruppi presenti nella Commissione Cultura della Camera.