FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3901445
Home » Università » Il CUN esprime il proprio parere sul Fondo di Finanziamento Ordinario del 2013

Il CUN esprime il proprio parere sul Fondo di Finanziamento Ordinario del 2013

La sintesi dei lavori del CUN del 26 e 27 marzo 2013.

02/04/2013
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Il Consiglio Nazionale Universitario ha approvato il proprio parere sul Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO) del 2013.

Al di là della tempestiva predisposizione della bozza di decreto, come del resto già avvenuto lo scorso anno, il testo ricalca la distribuzione del FFO 2012.
Da notare però l'ulteriore diminuzione di 387 milioni di euro rispetto allo scorso anno che conferma la politica di soli tagli effettuata da questo Governo.
In sostanza il decreto non fa che confermare e prendere atto della politica seguita in questi anni nei confronti del sistema universitario.

Il CUN ha anche approvato una Raccomandazione sulla valutazione dell'impatto sull'offerta formativa del DM 30 gennaio 2013 n. 47.

Andrea Bonaccorsi, componente del Consiglio Direttivo dell'ANVUR, è stato sentito in audizione su dubbi espressi dalla comunità scientifica a proposito delle risultanze del calcolo degli indicatori delle mediane dei candidati all'Abilitazione Scientifica Nazionale che saranno trasmesse nei prossimi giorni alle Commissioni.

Il Consiglio Universitario Nazionale ha definito un questionario, che sarà proposto al Ministro Profumo per la sua messa in rete, per raccogliere opinioni per la definizione dei criteri di scientificità delle pubblicazioni e per il riconoscimento della scientificità delle riviste.

Avviato, infine il lavoro di esame delle proposte di istituzione degli ordinamenti relativi all'offerta formativa 2013-2014.

Nella seduta del 26 e 27 febbraio 2013 il CUN aveva approvato una mozione sull'equipollenza dei titoli rilasciati dalle Istituzioni dell'Alta Formazione Artistica e Musicale prevista dai commi 102-107 della Legge 24 dicembre 2012, n. 228 (legge di stabilità 2013) il cui testo è ora disponibile.

La prossima riunione è prevista per i giorni 9 e 10 aprile 2013.