FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3821813
Home » Università » CCNL Comparto Università: comunicato della Segretaria Nazionale su incontro all'ARAN del 23 gennaio

CCNL Comparto Università: comunicato della Segretaria Nazionale su incontro all'ARAN del 23 gennaio

Si è svolto ieri, 23 gennaio all’Aran l’incontro sulle sequenze contrattuali del contratto università

24/01/2001
Decrease text size Increase  text size

Si è svolto ieri, 23 gennaio all’Aran l’incontro sulle sequenze contrattuali del contratto università.

L’Aran si è presentata senza alcuna proposta nel merito di tutti gli argomenti rilevanti che devono essere ancora affrontati: lettori di madrelingua, policlinici, secondo biennio economico, adducendo a motivazione l’assenza di indicazioni da parte del comitato di settore. Lo SNUR CGIL ha sottolineato l’improcrastinabilità del confronto su questi temi, sottolineando anche che altri aspetti del contratto già firmato non riescono a trovare attuazione quali ad esempio l’assunzione a tempo indeterminato dei medici precari. Sulla tabella di equiparazione per policlinici ed aziende convenzionate l’Aran ha manifestato l’intenzione di inviare una lettera di richiesta di informazione agli atenei per acquisire lo stato delle attuali equiparazioni. Riteniamo che sia alquanto tardiva questa ricerca di informazioni in quanto, avendo iniziato il confronto su questa materia quasi un anno fa, avrebbero dovuto già provvedere alla raccolta delle informazioni.

La delegazioni CGIL non può che esprimere la profonda preoccupazione per l’atteggiamento dilatorio dell’Aran e l’assenza di intervento del comitato di settore.

A due anni dalla scadenza del contratto è impensabile che i lettori di madrelingua continuino a rimanere senza rinnovo contrattuale; pertanto è necessario chiamare i lavoratori e le lavoratrici alla mobilitazione nelle forme che saranno concordate con il coordinamento nazionale lettori.

Sul secondo biennio economico non solo non vi è alcun segnale da parte del comitato di settore di adeguare le percentuali di incremento stipendiale a quelle già concordate per ministeriali e lavoratori del parastato, ma neppure si parla di risorse aggiuntive come noi abbiamo richiesto per l’adeguamento delle retribuzioni del nostro comparto.

In assenza di ogni risposta le OO.SS. rivolgeranno la mobilitazione dei lavoratori in direzione del presidente della Crui e del presidente del comitato di settore, con momenti nazionali di lotta.

Roma, 24 gennaio 2001

La Segreteria Nazionale