FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3910927
Home » Università » Approvato dal CUN un documento sulla “Scheda Unica Annuale”. Intanto il ministro delinea al Senato il suo programma di intervento sull’Università

Approvato dal CUN un documento sulla “Scheda Unica Annuale”. Intanto il ministro delinea al Senato il suo programma di intervento sull’Università

La sintesi dei lavori del CUN del 25 e 26 marzo 2014.

03/04/2014
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Approvata dal Consiglio Universitario Nazionale una raccomandazione sulla accessibilità agli abilitati ai contratti per ricercatore a tempo determinato di tipologia B.

Il CUN ha approvato inoltre una mozione sulla Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale in cui, esprimendo preoccupazione per il considerevole ed elevato grado di dettaglio delle informazioni che si prevede di richiedere ai docenti ed alle strutture dipartimentali, chiede di potersi confrontare con i soggetti competenti prima che tale  Scheda diventi definitiva.

E’ proseguito il lavoro di esame degli ordinamenti per i quali gli atenei hanno presentato richiesta di modifica.

Capo della  Segreteria Tecnica del Ministro Giannini è stato nominato Francesco Luccisano, che nelle precedenti esperienze lavorative è stato in Confindustria, Enel e attualmente presidente di RENA (“associazione indipendente e plurale, animata da giovani che operano con merito nei diversi settori pubblici e privati, a livello locale, nazionale,europeo e internazionale, e che vogliono fare dell’Italia un paese aperto, responsabile, trasparente, equilibrato").

Inviate ai Rettori le “Linee guida per l’accreditamento dei corsi di dottorato”.

Pubblicato Sulla Gazzetta Ufficiale del 24 marzo 2014 il Decreto Ministeriale 1060 del 23 dicembre 2013 “Programma per reclutamento di giovani ricercatori Rita Levi Montalcini”. 

Pubblicato sul sito del MIUR il bando “Talent Italy” - MOOC.

Il Ministro Giannini, che dopo la sua nomina ha subito incontrato la Conferenza dei Rettori (CRUI) ed ha poi visto il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari (CNSU), non ha ancora trovato il momento per recarsi ad incontrare il Consiglio Universitario Nazionale. Fatto di per se strano trattandosi del suo organismo di consulenza nonché di rappresentanza istituzionale del sistema universitario.

Non resta quindi che affidarsi alle dichiarazioni rese alla VII Commissione del Senato per sapere quali sono le linee di indirizzo che il neo ministro intende perseguire nel corso del suo mandato.

La  prossima riunione è prevista per i giorni 8 e 9 aprile 2014.