FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3963336
Home » Università » AFAM » Precari » AFAM: dal MUR chiarimenti sulla proroga dei contratti a tempo determinato dei docenti

AFAM: dal MUR chiarimenti sulla proroga dei contratti a tempo determinato dei docenti

Le proroghe necessarie per garantire un puntuale inizio delle attività didattiche dell’anno accademico 2021/2022.

22/10/2021
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Il MUR con nota 14330 del 21 ottobre 2021 fornisce indicazioni in merito alla proroga incarichi a tempo determinato personale docente su posti vacanti o disponibili.

In particolare:

  • sui posti liberi e vacanti e disponibili per il ruolo è previsto che la stipula dei contratti a tempo indeterminato e la presa di servizio dei docenti inseriti nelle graduatorie 128 e 205, avvenga entro il 2 novembre.  Sui posti per i quali non avvenissero nomine nei termini descritti, possano essere confermati con clausola “fino ad avente titolo”, in relazione alla disponibilità del posto, i contratti a tempo determinato già stipulati per l’anno accademico 2020/2021
  • sui posti liberi e vacanti e disponibili per il ruolo è previsto che la stipula dei contratti a tempo indeterminato e la presa di servizio dei docenti inseriti nelle graduatorie 205 – bis, avvenga entro l’11 novembre.  A tal fine possono essere confermati con clausola “fino ad avente titolo”, in relazione alla disponibilità del posto, i contratti a tempo determinato già stipulati per l’anno accademico 2020/2021
  • sui posti non disponibili per il ruolo (bloccati o non vacanti), su cui è previsto un incarico a tempo determinato per l’anno accademico 2021/2022, possono essere confermati fin d’ora con clausola “fino ad avente titolo”, in relazione alla disponibilità del posto, i contratti a tempo determinato già stipulati per l’anno accademico 2020/2021.

La nomina dell’avente titolo avverrà a valere sulle graduatorie nazionali e, in subordine, a valere sulle graduatorie d’istituto.

Nel caso di insegnamenti privi di candidati nelle graduatorie nazionali è possibile procedere fin da subito a nomine a tempo determinato a valere sulle vigenti graduatorie d’istituto.