FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3892880
Home » Università » AFAM » AFAM: precari, i sindacati sul sit-in del 5 giugno

AFAM: precari, i sindacati sul sit-in del 5 giugno

Comunicato unitario di CGIL, CISL e UIL.

06/06/2012
Decrease text size Increase  text size

FLC CGIL - CISL Federazione Università - UIL RUA

Ieri, 5 giugno 2012, si è tenuto un sit-in davanti alla Camera dei Deputati promosso dalle segreterie nazionali di FLC CGIL - CISL FEDERAZIONE UNIVERSITA' - UIL RUA per manifestare il disagio dei precari del comparto dell'Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica che, dopo 12 anni di ritardi attuativi della Legge di riforma, ancora non hanno alcuna garanzia di continuità di lavoro per la mancanza anche di regole sul reclutamento.

Una delegazione sindacale dei presenti è stata ricevuta dalla VII Commissione della Camera (Cultura, scienza e istruzione) ed è stata informata che il Ministro Profumo, nel corso dell' audizione della mattina, si era già espresso positivamente per una soluzione del precariato. Il Presidente, On. Manuela Ghizzoni, ha rappresentato la volontà della Commissione di procedere in modo spedito alla costituzione di graduatorie ad esaurimento di tutto il precariato (docenti ex L. 143 e d'istituto, personale tecnico amministrativo) così come avevamo auspicato con gli emendamenti presentati dalle tre segreterie nazionali.

"È una buona notizia che ora si punti ad una soluzione positiva per tutto il precariato" – sottolinea il segretario generale della UIL RUA, Alberto Civica – "la stabilità dell'organico è il primo passo, ora si acceleri con il DDL 4822 verso una riforma AFAM sul modello universitario."

" Riteniamo – afferma il segretario generale della Federazione Cisl Università Antonio Marsilia - che la battaglia portata avanti dai sindacati confederali, unitariamente, ha permesso di mettere insieme tutti i precari docenti della ex l.143,quelli delle graduatorie di Istituto e il personale amministrativo ottenendo così questo risultato. Adesso l'importante è spingere per portare a compimento l'iter legislativo che permetta la trasformazione a tempo indeterminato del rapporto di lavoro in atto, si arrivi al varo del DPR sul reclutamento e alla firma conclusiva del DPCM per gli amministrativi per i quali il MEF e Funzione Pubblica hanno già espresso parere positivo."

"Il Segretario Generale della FLC CGIL Domenico Pantaleo dichiara: la FLC CGIL è da tempo impegnata a contrastare la precarietà del lavoro in tutti i settori della Conoscenza. Il lavoro precario rende deboli donne, uomini e istituzioni e impedisce efficienza e creatività. Nelle Accademie e nei Conservatori vogliamo vedere riconosciuto il valore di chi ci lavora, il diritto di chi fino ad ora non ha avuto diritti. La disponibilità politica dataci dalla VII Commissione deve arrivare a un provvedimento legislativo che permetta le assunzioni in ruolo con urgenza, pena la tenuta dell'intero comparto dell'AFAM."