FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3884010
Home » Università » AFAM » AFAM, mobilità a.a. 2011/2012: richiesta dei posti vacanti e disponibili

AFAM, mobilità a.a. 2011/2012: richiesta dei posti vacanti e disponibili

Comunicato unitario FLC CGIL, CISL UNIVERSITà e UIL RUA

03/08/2011
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

In relazione alle due note inviate alle istituzioni AFAM dalla Direzione Generale MIUR-AFAM, abbiamo ritenuto opportuno chiarire con una nota unitaria la nostra posizione rispetto al loro contenuto.

Con il comunicato che pubblichiamo di seguito, ricordiamo all'Amministrazione Centrale e a tutte le Istituzioni che, in virtù della prorogatio amministrativa, si confermano tutte le procedure dello scorso anno, compresa la possibilità per il personale precario T.A. di chiedere la conferma in attesa della stabilizzazione e del nuovo regolamento per il reclutamento del personale in cantiere da quasi dieci anni.

_________________

FLC CGIL - CISL UNIVERSITA' - UIL RUA
Comunicato unitario

Afam: personale amministrativo e tecnico
mobilità e operazioni per a.a. 2011/2012

Con le note prot. 4279/MGM del 01/08/2011 e prot. 4302 del 02/08/2011, la Direzione Generale MIUR-AFAM ha rivolto alle Istituzioni dell’AFAM la richiesta di comunicare i posti vacanti e disponibili (cioè non ricoperti da alcuno) “allo stato attuale”, nonché quelli che si renderanno disponibili dal 1 novembre 2011 a seguito di dimissioni o pensionamento del personale amministrativo e tecnico.

Detta rilevazione dovrà essere formalmente comunicata al Ministero entro il 10 settembre p.v.

In particolare viene richiamato quanto previsto dall’art. 7 del DPR 132/2003 in relazione alle competenze del Consiglio di Amministrazione.

In vigenza di prorogatio amministrativa e tenuto conto del fatto che anche per l’anno accademico 2011/2012 vigono le norme contrattuali che hanno disciplinato la mobilità negli anni passati e in particolare nell’a.a. 2010/2011 come da accordo del 20 luglio 2010, il personale amministrativo e tecnico in servizio alla data attuale con contratto a tempo determinato dovrà/potrà produrre domanda di conferma del contratto al Consiglio di Amministrazione in tempo utile per l’adozione di formale delibera. La domanda, redatta in carta semplice, dovrà essere rivolta al Presidente e al Consiglio di Amministrazione. La conferma è deliberata dal Consiglio di Amministrazione con provvedimento formale. La mancata conferma dovrà essere motivata.

In sostanza con le due note operative il Ministero ha invitato le istituzioni a fornire le informazioni utili per rendere noti i posti “resi indisponibili per essere destinati alle variazioni di organico - art. 7 DPR 132/2003, oppure a conversioni temporanee o al personale precario” e quelli a disposizione della mobilità prima dell’inizio dei movimenti.

Roma, 4 agosto 2011