FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3903675
Home » Università » AFAM » AFAM: FLC CGIL, CISL Università e UIL RUA incontrano il Capo Gabinetto del MIUR

AFAM: FLC CGIL, CISL Università e UIL RUA incontrano il Capo Gabinetto del MIUR

Risultati inaspettati. Numerosi impegni sulle questioni aperte, ora attendiamo i fatti.

04/07/2013
Decrease text size Increase  text size

Oggi, 4 luglio 2013 alle ore 11, si è tenuto l’incontro tra le OO.SS. FLC CGIL, CISL Università, UIL RUA e il Capo di Gabinetto dott. Fiorentino.

Il Capo di Gabinetto ha aperto la riunione e precisato che il Ministro intende rivolgere un particolare impegno per il comparto dell’AFAM come già annunciato alle Commissioni Parlamentari. Il Capo di Gabinetto ha riferito che il Ministro ritiene che le emergenze attuali debbano essere affrontate tenendo presente la visione strategica e potenziale che questo comparto costituisce per il nostro Paese e per l’Europa.

In ordine, ai problemi da affrontare le parti hanno convenuto:

  • Precariato, è in corso un lavoro comune con il Ministero della Funzione Pubblica per la composizione di un provvedimento legislativo urgente, entro l’estate, che affronti e risolva il problema nello specifico dell’AFAM;
  • Completamento del testo e avvio della procedura di approvazione del DPR sulla Programmazione, sviluppo e reclutamento del sistema AFAM;
  • Organici, esigenza di un anno di transizione per valutare, insieme, quali misure da adottare;
  • Ex Istituti Musicali Pareggiati, è presente al Ministro la gravità dell’emergenza tanto che è in corso l’emanazione di un decreto istitutivo di un tavolo tecnico composto dagli Enti Locali e le Istituzioni di riferimento per adottare una soluzione definitiva e positiva;
  • CNAM, il decreto ministeriale per la costituzione è in corso di perfezionamento e renderà possibile le nuove elezioni delle rappresentanze entro l’anno;
  • Edilizia, impegno a recuperare risorse dedicate all’AFAM nell’ambito degli stanziamenti già disponibili;
  • Ricerca, accesso alle risorse del piano nazionale 2014/2020;
  • L’attivazione di misure legislative urgenti per la stabilizzazione del personale, docente e tecnico amministrativo, già all’interno del provvedimento legislativo sul lavoro precario nella pubblica amministrazione da emanare entro luglio 2013.
  • Emanazione, entro luglio, di un atto d’indirizzo all’ARAN, in attuazione dell’art. 8 e art. 18 CCNL 2010, indispensabile per la definizione di nuove norme contrattuali sulla mobilità. Il MIUR, contestualmente, avvierà le procedure dei trasferimenti per l’anno accademico 2013/14 sulle disponibilità a seguito dei pensionamenti. Nel contempo, CGIL, CISL, UIL hanno ribadito di non aver mai chiesto, in nessun modo e in nessuna forma, il blocco dei trasferimenti.

Inoltre, in merito all’ANVUR, il Capo di Gabinetto ha dato rassicurazione che le modalità del suo coinvolgimento saranno oggetto di riflessione e di confronto sulle tematiche della valutazione e della sua composizione, così come la questione relativa i corsi pre-accademici.

In conclusione si è convenuto di costruire un’interlocuzione non episodica per affrontare le problematiche contingenti ma anche di prospettiva.

Le Segreterie Nazionali