FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3957242
Home » Università » AFAM » AFAM: approvate ulteriori modifiche agli ordinamenti di alcuni corsi di I livello dei Conservatori

AFAM: approvate ulteriori modifiche agli ordinamenti di alcuni corsi di I livello dei Conservatori

Istituito il diploma accademico in “Discipline storiche, critiche e analitiche della musica" e modificati gli ordinamenti di mandolino e saxofono

21/07/2020
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Con Decreto Ministeriale 367 del 17 luglio 2020 viene istituito il corso diploma accademico di I livello (DCPL 15/A) in "Discipline storiche, critiche e analitiche della musica" nell’ambito del nel Dipartimento di teoria ed analisi, composizione e direzione - Scuola di composizione. A tal fine viene integrata la tabella allegata al decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca 30 settembre 2009, n. 124, con il quale sono definiti gli ordinamenti didattici dei corsi di studio per il conseguimento del diploma accademico di primo livello nei conservatori di musica ed istituti musicali pareggiati. L’integrazione risponde “all'esigenza di radicare la ricerca musicologica e le competenze con essa acquisite all'interno del profilo formativo dei conservatori di musica, al fine di ottenere una più proficua sinergia fra il piano della didattica, quello della ricerca e quello della produzione artistica”. Inoltre essa è coerente con l’attivazione, a partire dall’a.a. 2018/19, di alcuni corsi di diploma accademico di secondo livello in Discipline storiche, critiche e analitiche della musica (DCSL – 69. Infine, l’istituzione del nuovo percorso di studio consente agli studenti di disporre di un percorso formativo completo, di respiro quinquennale, nell'area disciplinare musicologica.

Con decreto ministeriale 366 del 17 luglio 2020, vengono modificati gli ordinamenti didattici dei corsi di primo livello di Saxofono e Mandolino. In particolare è espunto il settore artistico disciplinare (SAD) COMI/02 "Esercitazioni orchestrali" dalle attività formative caratterizzanti, che il decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca 30 settembre 2009, n. 124, ha previsto come obbligatorie tra le discipline interpretative d'insieme. La richiesta di modifica dell’ordinamento era stata avanzata nel marzo 2019 dal Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano.

Al di là degli specifici contenuti dei due decreti, si conferma la scelta del MUR di continuare a intervenire sugli assetti didattici e ordinamentali dell’AFAM in assenza dell’organo di rappresentanza del settore che la Legge 508/99 individuava nel Consiglio nazionale per l'alta formazione artistica e musicale (CNAM).