FLC CGIL
Sottoscrizione Aiuta chi ci aiuta

http://www.flcgil.it/@3872505
Home » Scuola » Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale della scuola

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale della scuola

Avviato il confronto al Miur per il rinnovo del contratto integrativo per il 2010-2011

18/06/2010
Decrease text size Increase  text size

Aperta nella giornata di ieri al ministero la trattativa per il rinnovo del contratto annuale sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo, amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola per il prossimo anno scolastico 2010-2011.

L’amministrazione

L’amministrazione, nell’avviare il confronto, ha evidenziato il ritardo rispetto allo scorso anno, ritardo dovuto ai tempi differiti sia per la definizione degli organici di diritto per il prossimo anno scolastico, che per tutte le operazioni di mobilità. In ogni caso auspica la conclusione rapida della trattativa e non evidenzia, rispetto al contratto dell’anno precedente, particolare esigenze di cambiamento o specifici problemi da affrontare.

La posizione della FLC CGIL

Anche la FLC CGIL ha posto l’esigenza di recuperare il ritardo con cui si va ad avviare questo confronto.

Questa esigenza, però, non può non tenere conto degli esiti dei tagli agli organici, delle situazioni di esubero già accertate nella scuola primaria, né di quelle prevedibili nella secondaria, in particolare per il secondo grado. Situazioni che saranno accertate solo a trasferimenti effettuati. Quindi a fine luglio. Per cui, disponibilità da parte della FLC CGIL a concludere in tempi rapidi la contrattazione al fine di consentire l’avvio tempestivo delle operazioni in quei gradi di scuola (infanzia a primaria soprattutto) in cui sono terminate le operazioni sul diritto, ma a condizione che sia prevista una sorta di “finestra aperta” fino a fine luglio, in particolare per verificare le situazioni che si verificheranno nel secondo grado.

Il contratto, infatti, deve cercare di trovare delle soluzioni e di dare prospettive di utilizzo qualificato a queste situazioni di esubero, garantendo innanzitutto, e per quanto possibile, il riutilizzo dei docenti che hanno perso posto nella scuola da cui sono stati trasferiti d’ufficio.

Nel nuovo contratto vanno regolate, in particolare, le modalità di utilizzo nelle attività di potenziamento dell’offerta formativa nelle scuole secondo grado, novità prevista dal nuovo regolamento, in presenza di esubero di personale da utilizzare.

Vanno regolare anche le modalità di utilizzo del personale nelle attività alternative all’insegnamento della religione cattolica, attività che deve essere garantita dall’amministrazione, come di recente ribadito anche dal Consiglio di Stato, laddove questo sia stato richiesto dagli alunni e dalla famiglie.

C’è poi l’esigenza di prevedere e regolare, anche, le modalità di utilizzazione dei docenti nei nuovi licei musicali e coreutici.

Infine, la FLC CGIL ha posto come condizione per chiudere questa trattativa l’apertura del tavolo sull’ organico di fatto e l’avvio della discussione sulla circolare riguardante tutte le operazioni di avvio del prossimo anno scolastico.

Al termine di questo primo incontro è stato fissato il calendario di quelli successivi, per cercare di arrivare, entro i primi 10 giorni di luglio, alla possibile sottoscrizione del nuovo contratto. Da ciò, consegue, che il personale interessato potrà presentare le domande di utilizzazione e assegnazione provvisoria non prima dell’ultima decade del mese di luglio.

Roma, 18 giugno 2010

Servizi e comunicazioni

Dona ora! “Aiuta chi ci aiuta”
Sottoscrizione Aiuta chi ci aiuta
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook