FLC CGIL
Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti

http://www.flcgil.it/@3873171
Home » Scuola » Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie 2010-2011. Sottoscritto il nuovo contratto integrativo

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie 2010-2011. Sottoscritto il nuovo contratto integrativo

Definite le scadenze per la presentazione delle domande di utilizzazione e assegnazione provvisoria per il prossimo anno scolastico. On line il testo del Contratto Collettivo Integrativo Nazionale (CCNI), una nostra scheda con le novità, la documentazione e i modelli di domanda.

27/07/2010
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Nella giornata di oggi, 15 luglio 2010, è stato sottoscritto il nuovo contratto sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed Ata della scuola per il prossimo anno scolastico 2010-2011. ( Documentazione e scheda di approfondimento )

Queste le scadenze per la presentazione delle domande

  • 27 luglio 2010 docenti della scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di primo grado e di religione cattolica;

  • 2 agosto 2010 docenti della scuola secondaria di secondo grado

  • 6 agosto 2010 personale Amministrativo, Tecnico ed Ausiliario (prorogata al 10 agosto).

Le domande di utilizzazione e assegnazione provvisoria debbono essere indirizzate all’Ufficio territorialmente competente della provincia di titolarità per il tramite del dirigente scolastico dell’istituto di servizio.

Le domande di assegnazione provvisoria e di utilizzazione in altra provincia debbono essere presentate direttamente all’Ufficio territorialmente competente della provincia richiesta e, per conoscenza, all’Ufficio territorialmente competente della provincia di titolarità.

Queste le principali novità del nuovo contratto

  • Esteso fino a 7 anni il diritto a presentare domanda di utilizzazione per il personale trasferito a domanda condizionata o d’ufficio, nel caso in cui non abbia ottenuto il trasferimento. Questo diritto al rientro con precedenza verrà ulteriormente ampliato, l’anno prossimo, fino a 8 anni.

  • I titoli per le utilizzazioni e assegnazioni provvisorie sono valutabili, secondo la tabella per i trasferimenti d’ufficio, se posseduti entro la data di scadenza per la presentazione delle domande.

  • Tutto il personale docente trasferito d’ufficio o a domanda condizionata su altra scuola negli ultimi 7 anni, ha diritto, qualora non ci siano posti disponibili nelle preferenze espresse ed i posti provinciali complessivi siano inferiori al personale da utilizzare, a rientrare nella scuola da cui è stato trasferito d’ufficio per attività di arricchimento e potenziamento nell’ambito del POF, nei limiti del riassorbimento dell’esubero.

  • In presenza di posti disponibili il personale in esubero, titolare DOP e senza sede, se non ottiene nulla a domanda, potrà anche essere utilizzato d’ufficio, anche in altro ruolo non inferiore, sulla base del titolo di studio. Fa eccezione l’utilizzazione sui posti di sostegno per i quali l’utilizzazione d’ufficio sarà possibile solo se in possesso, oltre al titolo di studio, anche del titolo di specializzazione.

  • Tutti i docenti che verranno a trovarsi in una situazione di soprannumero parziale o totale in organico di fatto nella scuola di titolarità, compresi quelli di sostegno con riferimento alla riduzione degli alunni con disabilità, sono utilizzati nell’ambito della scuola stessa. Rimane ferma la possibilità, con domanda da presentare entro 5 gg. dall’individuazione della sua situazione di soprannumerarietà, di poter partecipare volontariamente alle operazioni di utilizzazione in altra scuola.

  • Previste le modalità di utilizzazione del personale di educazione musicale e di strumento, in possesso dei requisiti, nei posti disponibili nei licei musicali e coreutici, a prescindere dall’esubero, ed anche per altra provincia. In questo caso il personale interessato farà domanda di utilizzazione, da presentare in carta libera ed anche su posto part-time, entro la data di scadenza della secondaria di secondo grado: 2 agosto 2010.

  • Il personale ITP potrà essere utilizzato anche nei posti disponibili degli uffici tecnici che dovranno essere costituiti in tutti gli istituti tecnici e professionali in attuazione dei nuovi regolamenti.

  • Assegnazioni provvisorie. Il diritto a presentare domanda spetta per una qualsiasi delle motivazioni indicate all’art. 7 c. 1 (per i docenti) e all’art. 18 c. 1 (per gli Ata), ovvero per ricongiunzione al coniuge, oppure ai figli, oppure ai genitori, oppure per ragioni di cura in presenza di gravi motivi di salute (gravi patologie). Nelle grandi città è stata prevista la possibilità di presentare domanda di assegnazione provvisoria anche all’interno dello stesso comune, purché tra diversi distretti scolastici.

  • In caso di accoglimento della domanda di mobilità annuale interprovinciale è stato esplicitato l’obbligo di comunicazione immediata da parte dell’USP di arrivo a quello di provenienza, al fine di rendere immediatamente disponibile il posto liberato.

  • Per il personale Ata è previsto che, in presenza di esubero, la mobilità verso altro profilo o area avverrà solo a domanda e non d’ufficio. Ai fini delle utilizzazioni sarà possibile abbinare anche spezzoni in diverse scuole, ma solo a domanda.

  • Utilizzazione su posti liberi di DSGA. All’art. 11-bis viene richiamata la procedura da seguire. Qualora la puntuale applicazione delle disposizioni previste dal Ccnl o dall’attuazione della sequenza Ata, non consenta di coprire tutti i posti vacanti con personale interno alla scuola, rimane la procedura della costituzione degli elenchi provinciali, definita negli ultimi anni, nel Ccni sulle utilizzazioni, con personale disponibile di altra scuola. La costituzione di tali elenchi provinciali viene effettuata con criteri definiti dalla contrattazione regionale, valorizzando in particolare l’esperienza acquisita, il possesso dei titoli culturali e gli assistenti amm.vi beneficiari della seconda posizione economica. Esplicitato il diritto, per tutti, al trattamento economico spettante per incarico in profilo superiore e la sostituzione del personale cui viene conferito l’incarico di DSGA.

Le valutazioni della FLC CGIL

Questo contratto sulle utilizzazioni arriva in ritardo rispetto agli anni scorsi, un ritardo dovuto soprattutto allo slittamento di tutta la tempistica per la definizione degli organici di diritto per effetto del riordino del secondo ciclo e, dunque, per l’effettuazione dei trasferimenti. Si tratta comunque di un contratto positivo che contiene diverse novità.

Due i punti critici

Il mancato accoglimento delle richiesta, avanzate dalla FLC CGIL, di inserire alcune modalità per contenere le operazioni di mobilità annuale interprovinciale (assegnazione provvisoria) al fine di consentire un maggior numero di nomine annuali, in particolare nelle regioni del Sud, dove maggiore è stata l’incidenza dei tagli e, di conseguenza, più forte è la presenza di esubero di personale. Questo è dipeso dalla netta contrarietà dell’amministrazione e di tutte le altre organizzazioni sindacali.

Parziale insoddisfazione rispetto alla riformulazione dell’art. 11 bis (sostituzione del DSGA), come da dichiarazione a verbale allegata. Positivo, su questo articolo, avere chiarito una volta per tutte il diritto alla retribuzione per funzioni superiori, avere chiarito che i posti di assistente amministrativo che si liberano per l’utilizzazione sui posti per DSGA sono disponibili innanzitutto per le utilizzazioni del personale trasferito d’ufficio e, infine, l’obbligo per l’amministrazione alla sostituzione, con supplenza, sui posti liberati dal personale utilizzato per incarico superiore.

Documentazione

Approfondimento

Legenda modulistica

  • Mod. U1 - Scuola dell'infanzia

  • Mod. U2 - Scuola primaria

  • Mod. U3 - Scuola secondaria di I grado

  • Mod. U4 - Scuola secondaria di II grado

  • Mod. UN - Personale amministrativo tecnico e ausiliario della scuola dei ruoli provinciali

  • Mod. UR1 - Insegnante di religione cattolica per la scuola dell'infanzia e primaria

  • Mod. UR2 - Insegnante di religione cattolica scuola secondaria di I e di II grado

  • Mod. UE - Personale educativo

Allegati

Servizi e comunicazioni

Dona ora! “Aiuta chi ci aiuta”
Sottoscrizione Aiuta chi ci aiuta
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook