FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3899831
Home » Scuola » TFA: chiesto un incontro urgente con il capo del dipartimento dell’Università

TFA: chiesto un incontro urgente con il capo del dipartimento dell’Università

La FLC CGIL denuncia i comportamenti totalmente divergenti delle direzioni generali dell’Università e dell’AFAM.

01/02/2013
Decrease text size Increase  text size

Continua il nostro impegno per completare tutti gli adempimenti previsti per l’attivazione dei TFA “transitori” previsti dall’art. 15 del Regolamento sulla Formazione iniziale dei docenti emanato con il decreto ministeriale 249/10.

In particolare la FLC CGIL ha chiesto, con un lettera del segretario generale Domenico Pantaleo, l’urgente convocazione di un incontro con il capo del dipartimento per l’università, l’alta formazione artistica e musicale e ricerca, per affrontare le problematiche connesse all’attivazione dei  TFA per coloro che sono in possesso dei titoli di studio, o che sono iscritti a uno dei percorsi finalizzati al conseguimento dei citati titoli, che consentono l'accesso alle vigenti classi di concorso. La richiesta è stata avanzata constatati i divergenti comportamenti della direzione generale dell’università e della direzione generale dell’afam in merito all’attivazione di questa tipologia di TFA e che stanno creando un gravissimo disorientamento tra gli aspiranti  interessati a tali percorsi.

Inoltre, in relazione ai TFA attivati nell’università, occorre ricordare che nell’incontro del 28 gennaio scorso sul decreto relativo alle classi di concorso, è stata avanzata la richiesta di incontro con il dipartimento per l'università per affrontare in modo organico le situazioni ancora aperte (agibilità dei percorsi, diritto allo studio, redistribuzione di idonei verso le università con meno aspiranti dei posti, ecc).

_______________________________

Roma, 01 febbraio 2013
Prot. n. 46/2013 DP/GC-stm

Al Prof. Raffaele Liberali
Capo Dipartimento per l’Università, l’AFAM e per la ricerca
MIUR

Oggetto: Applicazione delle norme relative a percorsi di Tirocinio Formativo Attivo di cui all’art. 15 comma 1 del DM 249/10. Richiesta incontro urgente.

Come è noto il l’art. 15 comma 1 del DM 249/10, concernente la «Definizione della disciplina dei requisiti e delle modalità della formazione iniziale degli insegnanti della scuola dell'infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, ai sensi dell'articolo 2, comma 416, della legge 24 dicembre 2007, n. 244», prevede l’attivazione di percorsi di Tirocinio Formativo Attivo a cui possono accedere direttamente tutti coloro che sono in possesso dei titoli di studio, o che sono iscritti a uno dei percorsi finalizzati al conseguimento dei citati titoli, che consentono l'accesso alle vigenti classi di concorso.

In applicazione di tale articolo è stato emanato il DM 11/11/2011 che prevede l’attivazione di tale tipologia di TFA nell’Università e nell’AFAM.

Tenuto conto delle evidenti differenze nell’applicazione delle norme sopra richiamate nonché delle divergenze nei comportamenti tra le Direzioni Generali competenti sulla materia che stanno determinando un gravissimo disorientamento tra gli aspiranti interessati ai citati percorsi TFA, la FLC CGIL chiede la convocazione urgente di un incontro sullo stato di attuazione di quanto previsto dall’art. 15 comma 1 del DM 249/10.

Sicuro di un positivo riscontro invio cordiali saluti.

Domenico Pantaleo
Segretario generale FLC CGIL

Servizi e comunicazioni

Il CAAF CGIL ti è vicino
Il CAAF CGIL ti è vicino
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook