FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3809253
Home » Scuola » Supplenze dalle scuole: indicazioni operative

Supplenze dalle scuole: indicazioni operative

Una circolare da leggere attentamente questa del 9 agosto u.s per diversi ordini di ragioni.

14/08/2001
Decrease text size Increase  text size

Una circolare da leggere attentamente questa del 9 agosto u.s per diversi ordini di ragioni.

Il primo è che trova conferma quanto già annunciato in un incontro tenutosi nei giorni scorsi: saranno resi disponibili per le scuole l'elenco delle nomine e i nominativi degli interessati mediante via informatica. Per il resto le scuole procederanno autonomamente, salvo concordare modalità operative in apposite conferenze di servizio. Ribadiamo che di tutte le forme possibili per alleggerire i provveditorati si è scelto quella più lunga e che apre più contenzioso sul versante della trasparenza scaricando sui dirigenti scolastici responsabilità e contenzioso.

Il secondo aspetto riguarda le indicazioni sull'organizzazione del lavoro. Mai un riferimento alla contrattazione e l'invito all'apertura delle scuole per l'intera giornata. Non vogliamo eccedere con i toni nel commentare una parte che ci pare molto grave.

Il terzo aspetto riguarda l'inserimento degli alunni portatori di handicap. La Circolare è oscura. Il problema, infatti, è capire se si formula un invito ai dirigenti territoriali (ex provveditori) a procedere, nel tempo eventualmente residuato dopo le nomine in ruolo e prima del 31 agosto, con urgenza alle nomine degli insegnanti di sostegno (e questo va bene) o se invece si modifica l'art.3 del Decreto Legge 255 e le nomine sul sostegno rimangono di esclusiva competenza del Provveditore agli Studi (e questo non va bene perché si determinerebbero ripercussioni pesanti circa l'operatività delle scuole sul versante della loro competenza alla nomina).

Sul versante più generale, stigmatizziamo il fatto che queste disposizioni sono state assunte senza alcun confronto preventivo con le organizzazioni sindacali pur trattando di materie che riguardano l'organizzazione del lavoro ed il rapporto di lavoro.

Roma, 14 agosto 2001

Roma, 9 agosto 2001
Prot. n.2132

OGGETTO - Indicazioni operative in materia di conferimento di supplenze al personale docente in base alto scorrimento delle graduatorie permanenti da parte dei dirigenti scolastici.

L'art.1 del decreto legge 3 luglio 2001, n. 255, convertito in legge ed in via dì pubblicazione, prevede che, decorso il termine assegnato agli uffici periferici dell'Amministrazione scolastica (31 agosto 2001), il conferimento delle supplenze annuali e di quelle fino al termine delle attività didattiche venga attribuito alla competenza dei dirigenti scolastici che, a tal fine, attingono alle graduatorie provinciali permanenti.
La presente comunicazione fornisce indicazioni operative interne finalizzate a garantire la piena erogazione del servizio scolastico fin dai primi giorni di lezione. E' opportuno che le concrete modalità organizzative siano definite in apposite conferenze di servizio dei Dirigenti Scolastici promosse dai Direttori Generali Regionali d'intesa con i responsabili degli Uffici scolastici provinciali, anche al fine di tener conto delle specifiche situazioni esistenti nei vari contesti territoriali.

INDICAZIONI OPERATIVE
E' necessario che al 3 settembre gli Uffici scolastici provinciali avvalendosi del supporto del sistema informativo, forniscano ai dirigenti scolastici la mappa di tutti i posti che al termine delle operazioni di competenza dell'Ufficio scolastico provinciale, debbono essere coperti con supplenze, indicandone la tipologia (annuali, temporanee fino al termine delle attività didattiche, con l'indicazione ulteriore, per queste ultime, se trattasi di cattedre complete o di spezzoni orari residuati dopo la fase associativa operata dall'Ufficio scolastico provinciale),
Le disponibilità devono essere verificate, eventualmente integrate, e validate dai dirigenti scolastici attraverso apposite funzioni del sistema informativo in tempo reale.
Premesso che le graduatorie provinciali permanenti sono già a disposizione delle scuole, entro il 5 settembre gli Uffici scolastici provinciali, sempre con il supporto del sistema informativo, mettono a disposizione dei dirigenti scolastici, per ciascun insegnamento, la porzione di graduatoria riguardante i soggetti che hanno titolo ad essere interpellati per il conferimento di una supplenza, fino alla concorrenza dei posti da coprire a livello provinciale. Nel numero degli aventi titolo alle supplenze annuali sono compresi, secondo le regole in vigore, gli eventuali beneficiari delle riserve di posti previste dalla legge 12 marzo 1999, n. 68. Accanto ad ogni nominativo è riportato l'ordine di graduatoria, l'eventuale titolo di riserva, le informazioni anagrafiche, l'indirizzo a il recapito telefonico, secondo l'informazione più aggiornata risultante al sistema informativo.

Alla graduatoria degli aventi titolo a alla mappa delle disponibilità definitivamente accertate deve essere data la massima diffusione (pubblicazione all'albo dell'Ufficio scolastico provinciale, all'albo delle scuole, consegna alle organizzazioni sindacali a professionali, inserimento su Internet, ecc-); la graduatoria a le disponibilità sono continuamente aggiornate, con procedura assicurata dal sistema informativo, in base alle operazioni effettuate in modo definitivo (accettazione da pane degli aspiranti a conferma da parte della scuola).
Per assicurare la precisione dei dati resi disponibili ai dirigenti scolastici dal sistema informativo, ogni singola istituzione scolastica dovrà provvedere ad immettere immediatamente tutte le notizie che influiscono sulle disponibilità a sull'elenco degli aventi titolo.

ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA', CONSULENZA, MONITORAGGIO
L'operazione, per il suo carattere di novità, per la pluralità di soggetti contemporaneamente coinvolti a per la ristrettezza dei tempi a disposizione, deve essere accompagnata da una assidua attività di consulenza da parte degli uffici periferici al fine di assicurarne le migliori condizioni di realizzabilità a di acquisire costantemente informazioni sullo stato di attuazione.
Il buon esito dell'operazione comporta, pertanto, che sia per le attività the fanno carico agli Uffici scolastici territoriali sia per quelle the fanno carico alle scuole - per le quali si ribadisce che è essenziale il tempestivo aggiornamento dei prodotti di lavoro utilizzati da tutti i dirigenti scolastici per le nomine - siano adottate apposite misure organizzative a incentivanti (flessibilità oraria, recuperi, fondo di amministrazione, lavoro straordinario, ecc.) the consentano ogni possibile forma di impiego del personale idonea a garantire l'estensione delle attività per tutto l'arco della giornata, utilizzando in particolare, il sistema informativo per tutto il periodo di tempo in cui le procedure sono rese disponibili al fine di evitare la concentrazione degli accessi solo in alcune fasce orarie
A completamento dei prodotti informatici prima descritti, il sistema informativo fornirà anche specifici prospetti per verificare lo stato di avanzamento dei lavori, utilizzabili da pane degli Uffici scolastici territoriali per le necessarie attività di monitoraggio per le quali gli Uffici medesimi si avvalgono anche della collaborazione dei dirigenti tecnici. Gli stessi Uffici territoriali attraverso procedure che verranno successivamente definite, procederanno ad integrare i dati risultanti dal sistema informativo con altre indicazioni ed informazioni utili a fornire all'amministrazione un quadro generale ed esaustivo sui risultati del nuovo procedimento delle assunzioni a tempo determinato introdotto dal D.L. 255/2001, al fine di verificarne gli esiti ed apportare gli eventuali necessari correttivi.

Per le attività di monitoraggio sullo stato di avanzamento dei lavori, anche al fine di rimuovere eventuali situazioni di criticità, ciascun ufficio territoriale costituisce appositi gruppi di consulenza rendendo noti i nominativi e i recapiti telefonici dei componenti.
Considerata la particolare tempestività con cui deve essere assicurato l'insegnante agli allievi portatori di handicap, è necessario che gli uffici provinciali provvedano direttamente e prioritariamente al conferimento delle supplenze sui posti di sostegno subito dopo aver disposto le assunzioni a tempo indeterminato per l'anno scolastico 2001/2002.
Si raccomanda, infine, che, ove le condizioni per provvedere direttamente al conferimento di supplenze si verifichino anche per altri insegnamenti, gli uffici scolastici provinciali avviino le relative operazioni esercitando al riguardo la propria competenza in materia, nei limiti temporali previsti dal D.L. n. 255/2001.

Si ringrazia per la collaborazione.

per il Direttore Generale del Personale
della Scuola e dell'Amministrazione
Paolo Norcia

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, la nostra rivista mensile
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook