FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3890834
Home » Scuola » Secondaria superiore: pubblicate le tabelle per l'assegnazione degli insegnamenti nelle prime, seconde e terze classi

Secondaria superiore: pubblicate le tabelle per l'assegnazione degli insegnamenti nelle prime, seconde e terze classi

Numerose "atipicità" e ancora imprecisioni.

29/03/2012
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Il Ministero ha inviato, assieme alla Circolare sugli organici, la nota 2320/12 che trasmette le tabelle (successivamente modificate, vedi allegati) per l'assegnazione degli insegnamenti delle prime e seconde dei nuovi ordinamenti alle classi di concorso.

Con una semplice nota, malgrado il regolamento faccia riferimento ad un decreto del Ministro e si tratti di materia attualmente regolata da un Decreto Ministeriale (DM 39/08), vengono ridefinite, analogamente a quanto avvenuto gli scorsi anni, le classi di concorso per gli insegnamenti delle prime, seconde e terze classi degli istituti di secondo grado dei nuovi ordinamenti.

Come è noto, la definizione del regolamento delle nuove classi di concorso è rinviata ulteriormente essendo necessaria una nuova prima lettura in Consiglio dei Ministri, viste le notevoli modifiche apportate al testo approvato nel 2009. Le assegnazioni sono ancora relative alle attuali classi di concorso e hanno, quindi, carattere transitorio per il solo anno scolastico 2012/13.

Per molti insegnamenti sono previste numerose "atipicità". Con le "atipicità" si assegna l'insegnamento di una stessa disciplina a più classi di concorso, e si lascia alle scuole l'onere di decidere a quale classe di concorso specifica, fra quelle indicate, vada assegnato, fermo restando l'obbligo ad assegnare queste ore al personale attualmente in servizio presso quella istituzione scolastica.

Su richiesta della FLC CGIL nella nota viene indicata la procedura da adottare in presenza di più titolari per le varie classi di concorso nel caso degli insegnamenti "atipici" (graduatorie interne incrociate) al fine di evitare il determinarsi di contenzioso e discrezionalità.

Viene anche chiarito che, in assenza di esigenze di tutela della titolarità, l'assegnazione deve avvenire in coerenza con il POF della scuola sulla base del parere del Collegio docenti ed assicurando una adeguata assegnazione dei posti alle classi di concorso al fine di venire incontro alle aspettative dei docenti inclusi nelle graduatorie ad esaurimento evitando di assegnare tutte le ore ad una classe di concorso a scapito di altre.

Nella nota si precisa che, qualora in determinate sperimentazioni esistano classi di concorso già assegnate a determinate discipline e non previste nelle attuali tabelle, le si possa assegnare come ulteriore atipicità, previo accordo con i referenti provinciali in materia di organici.

Nelle tabelle, malgrado le nostre segnalazioni, sono ancora presenti alcune imprecisioni e dimenticanze comunque sanabili applicando l'indicazione relativa alle classi concorso non previste ma precedentemente assegnate a quegli insegnamenti.

Chiederemo comunque che si effettuino al più presto le correzioni necessarie per evitare conseguenze sulla definizione degli organici.

Servizi e comunicazioni

Scuola bene comune
Manifesto per la scuola aperta a tutti e a tutte
Verso il rinnovo del contratto
Verso il rinnovo del contratto
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2017/2018
Cantiere scuola FLC CGIL: le nostre proposte
Linee guida contrattazione
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook