FLC CGIL
Filo diretto sul contratto

http://www.flcgil.it/@3857483
Home » Scuola » Seconda lingua comunitaria: una condanna a morte lenta

Seconda lingua comunitaria: una condanna a morte lenta

Nello schema di Regolamento sulla revisione dell'ordinamento scolastico nelle scuole dell'infanzia e del primo ciclo, nella scuola media la seconda lingua comunitaria è messa in liquidazione.

08/01/2009
Decrease text size Increase  text size

Nell’articolo 5 comma 11 dello schema di Regolamento recante la revisione dell’assetto ordinamentale della scuola dell’infanzia e del primo ciclo varato dal Governo si ripropone la messa in liquidazione della seconda lingua comunitaria nella scuola media.

Di altro non si tratta dal momento che si lascia la possibilità di utilizzare le 2 ore della seconda lingua per riversarla sull’inglese (che passerebbe da 3 a 5 ore settimanali). Tutto ciò a tre condizioni: che vi sia la richiesta delle famiglie, che vi sia organico disponibile, che non si crei esubero dei docenti della seconda lingua comunitaria.

Ci chiediamo se tutto ciò abbia un senso nell’Europa moderna, la quale consiglia agli stati membri di dotare i propri cittadini della conoscenza di due lingue comunitarie.

Anche questo è motivo per chiedere il ritiro del complesso dei provvedimenti che sono di falsa modernità e di autentica devastazione materiale e morale della scuola italiana.

Roma, 7 gennaio 2009

Servizi e comunicazioni

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2017/2018
Cantiere scuola FLC CGIL: le nostre proposte
Linee guida contrattazione
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook