FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3889562
Home » Scuola » Scuole italiane all'estero » La CGIL e la FLC per il rilancio dell’insegnamento della lingua italiana nel mondo

La CGIL e la FLC per il rilancio dell’insegnamento della lingua italiana nel mondo

Chiediamo l’immediata apertura di un tavolo di confronto

13/02/2012
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

In un articolato documento inviato al Ministro degli Esteri, al Ministro dell’Istruzione e al sottosegretario Staffan de Mistura le due organizzazioni sindacali chiedono l’apertura di un tavolo di confronto per l’immediata situazione di emergenza dovuti ai tagli di spesa e per la definizione di linee guida di un riordino legislativo del sistema a forte governance pubblica.   

L’attuale situazione di crisi della nostra politica culturale non solo all’estero dimostra,  in maniera plateale,  la miopia della  logica ragionieristica tutta fondata sui tagli lineari portata avanti in questi ultimi anni.  

Questa logica si è abbattuta anche sul sistema di istruzione italiano all’estero mettendone in seria discussione la sua stessa esistenza soprattutto in quell’area di interventi strutturalmente fragili rappresentata dalle “iniziative e attività a favore dei lavoratori italiani e i loro congiunti” che proprio nei corsi di lingua e cultura italiana ha la sua espressione più significativa.

Se si vuole rilanciare la nostra politica culturale nel mondo, oggi più che mai, è necessario invertire rapidamente questa tendenza ricominciando ad investire su questo segmento di istruzione. Non si tratta però di limitarsi al solo recupero delle risorse tagliate! Occorre, contestualmente,  ri-avviare un profondo processo riformatore del sistema che, partendo dalla centralità dell’intervento pubblico, ridefinisca chiaramente l’orizzonte dei diritti e dei doveri di tutti coloro che a vario titolo vi operano  

Nella nota inviata al Ministro della Pubblica Istruzione, al Ministro degli Esteri e al Sottosegretario Staffan de Mistura, segnalano la grave situazione in cui versa l’insegnamento della lingua italiana all'estero.

La CGIL e FLC CGIL chiedono, pertanto, un intervento urgente per il rifinanziamento delle attività già presenti e l’avvio di una discussione per una "riforma" degli interventi in materia di lingua e cultura all'estero. Sottolineando, tra l'altro, come altri paesi spendano somme molto più ingenti, nella logica, che dovrebbe essere propria anche del nostro Paese, di valorizzare il contributo che la diffusione della lingua e della cultura e la vasta presenza di comunità italiane all'estero possono dare alla positiva immagine dell'Italia, alla crescita degli interscambi culturali ed economici, in ultima analisi allo sviluppo stesso del Paese.

Servizi e comunicazioni

Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook