FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3908529
Home » Scuola » Scuola non statale » CCNL Aninsei: verso la riapertura del negoziato per il rinnovo del contratto 2013/2015

CCNL Aninsei: verso la riapertura del negoziato per il rinnovo del contratto 2013/2015

E’ quanto emerso nell’incontro del 10 gennaio u.s. tra OO.SS. e l’Aninsei. La commissione paritetica precisa l’inquadramento delle assistenti che operano nelle aree attrezzate per l’infanzia presso i centri commerciali.

13/01/2014
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Dopo la brusca interruzione del negoziato causata dalle polemiche tra OO.SS. e l’Aninsei della scorsa estate riprende il confronto per il rinnovo del CCNL 2013/2015. Nel verbale di riunione del 10 gennaio u.s. le parti hanno convenuto riavviare il confronto negoziale per il rinnovo del contratto collettivo nazionale sia per la parte normativa che per quella economica attraverso sia una manutenzione dell’articolato che un aggiornamento dello stesso anche alla luce delle novità legislative introdotte nel 2013 nel mercato del lavoro.

In considerazione poi dello stato di crisi del settore annunciato dall’Aninsei è stata condivisa la necessità di esperire anche attraverso il confronto con gli organismi istituzionali e in particolar modo con il Ministero del lavoro la possibilità giudica e operativa di far accedere le scuole aderenti all’Aninsei - afferente a Confindustria - alla cassa integrazione ordinaria a fine di affrontare in maniera più organica e più efficace la gestione delle crisi aziendali e l’occupazione. La Cassa integrazione in deroga e gli stessi contratti di solidarietà difensivi di tipo B) attualmente applicabili al settore, benché utilizzati ampiamente durante tutto il decorso della crisi, sono risultati essere insufficienti per affrontare una crisi di simili dimensioni.  Si tratta quindi per le OO.SS. e per l’Aninsei di una strada da perseguire coinvolgendo direttamente il Ministero del Lavoro per la fattibilità di estendere, con i vincoli richiesti, questo ammortizzatore sociale almeno in quelle attività aziendali con specifiche caratteristiche. Del resto già questo avviene in altri comparti dei servizi.

E’ stato comunque ribadito  che sia i contratti di solidarietà difensivi sopra richiamati che la cassa integrazione in deroga rappresentano, seppur parzialmente, lo strumento da perseguire per affrontare le crisi aziendali e quindi strumento per la difesa dell’occupazione e del reddito.

La Commissione Paritetica, nel corso della riunione, ha deliberato, nell’ambito dei poteri ad essa attribuiti dall’art. 5 del CCNL, che le operatrici addette alle aree attrezzate per l’infanzia nei centri commerciali e similari sono inquadrate al livello II del CCNL in quanto tale attività corrisponde a tutti gli effetti alla mansione di “assistenti all’infanzia”.

Il prossimo incontro è previsto per il 13 febbraio p.v.

Servizi e comunicazioni

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook