FLC CGIL
Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti
http://www.flcgil.it/@3881261
Home » Scuola » Sciopero generale CGIL del 6 maggio 2011, le regole e le procedure da seguire nelle scuole

Sciopero generale CGIL del 6 maggio 2011, le regole e le procedure da seguire nelle scuole

Modalità di comunicazione dell'adesione, adempimenti e procedure per aderire allo sciopero.

30/04/2011
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

La Scuola statale è inclusa tra i servizi pubblici essenziali. In occasione di ogni sciopero le modalità di adesione, gli adempimenti e le procedure da seguire sono spesso causa di controversie.

Come facciamo in queste occasioni, per lo sciopero generale indetto dalla CGIL per venerdì 6 maggio abbiamo ritenuto utile raccogliere in modo organico tutte le normative riguardanti le modalità di sciopero sia per i Dirigenti scolastici/Presidi incaricati che per il personale Docente/Educativo e ATA.

Infine, pubblichiamo di seguito la nota inviata dal MIUR alle scuole con la comunicazione dell'indizione dello sciopero.

_______________________

Prot. AOOUFGAB N. 3871/GM

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
GABINETTO

Roma, 14 aprile 2011

Oggetto: FLC/CGIL E NIDIL/CGIL: ADESIONE ALLO SCIOPERO GENERALE INDETTO DALLA CONFEDERAZIONE CGIL PER IL 6 MAGGIO 2011. COMPARTO SCUOLA.

LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI FLC/CGIL E NIDIL/CGIL HANNO COMUNICATO DI ADERIRE ALLO SCIOPERO GENERALE INDETTO DALLA CONFEDERAZIONE CGIL PER L'INTERA GIORNATA DEL 6 MAGGIO 2011. LO SCIOPERO "RIGUARDERA' TUTTO IL PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO, ATA E DIRIGENTE SCOLASTICO DEL COMPARTO SCUOLA, IN SERVIZIO IN ITALIA E NELLE SCUOLE E ISTITUZIONI SCOLASTICHE ALL'ESTERO NONCHE' I LAVORATORI CO.CO.CO. EX LSU ASSIMILATI ATA NEL SETTORE DELLA SCUOLA".
L’AZIONE DI SCIOPERO IN QUESTIONE INTERESSA ANCHE IL SERVIZIO PUBBLICO ESSENZIALE "ISTRUZIONE" DI CUI ALL'ART. 1 DELLA LEGGE 12 GIUGNO 1990, N. 146 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI E ALLE NORME PATTIZIE DEFINITE AI SENSI DELL'ART. 2 DELLA LEGGE MEDESIMA.
PERTANTO IL DIRITTO DI SCIOPERO VA ESERCITATO IN OSSERVANZA DELLE REGOLE E DELLE PROCEDURE FISSATE DALLA CITATA NORMATIVA.
NEL RICHIAMARE LA PARTICOLARE ATTENZIONE SULLA NECESSITA' DEL RISPETTO DELLA SUINDICATA NORMATIVA, SI PREGANO LE SS.LL., AI SENSI DELL'ART. 2, COMMA 6 , DELLA LEGGE 12 GIUGNO 1990, N. 146, E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI, DI ATTIVARE, CON LA MASSIMA URGENZA, LA PROCEDURA RELATIVA ALLA COMUNICAZIONE DELLO SCIOPERO ALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E, PER LORO MEZZO ALLE FAMIGLIE ED AGLI ALUNNI, ED ASSICURARE DURANTE L’ASTENSIONE LE PRESTAZIONI RELATIVE AI SERVIZI PUBBLICI ESSENZIALI COSI' COME INDIVIDUATI DALLA NORMATIVA CITATA.
SI PREGANO INOLTRE LE SS.VV. DI INVITARE I DIRIGENTI SCOLASTICI A FAR PERVENIRE I DATI RELATIVI ALLE ASTENSIONI DAL LAVORO DEL PERSONALE DEL COMPARTO, AI SENSI DELL’ART. 5 DELLA LEGGE 146/90, UTILIZZANDO IL SISTEMA INFORMATIZZATO DEL MINISTERO - HOME PAGE SITO WWW.MPI.IT RETE INTRANET – SEZIONE “QUESTIONARI E RILEVAZIONI”, SELEZIONANDO LA VOCE “RILEVAZIONE SCIOPERI”.
LA SEZIONE DEVE ESSERE COMPILATA ANCHE IN CASO DI RISPOSTA NEGATIVA.

IL VICE CAPO DI GABINETTO
(Dott. ssa Sabrina Bono)

Servizi e comunicazioni

Il CAAF CGIL ti è vicino
Il CAAF CGIL ti è vicino
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook