FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3814357
Home » Scuola » Riapertura delle iscrizioni per l’anticipo nella scuola dell’infanzia

Riapertura delle iscrizioni per l’anticipo nella scuola dell’infanzia

E’ data per imminente l’emanazione di una circolare ministeriale di riapertura delle iscrizioni nella scuola dell’infanzia.

04/08/2003
Decrease text size Increase  text size

E’ data per imminente l’emanazione di una circolare ministeriale di riapertura delle iscrizioni nella scuola dell’infanzia.
Sembra che la possibilità di iscrivere nella scuola dell’infanzia, per l’anno scolastico 2003- 2004, bambini che compieranno 3 anni entro il 28 febbraio 2004 sarà limitata alla disponibilità di posti che si sono liberati per effetto dell’anticipo nella scuola elementare e in assenza di liste d’attesa.
Aspettando di verificare l’emanazione della circolare e i suoi effettivi contenuti, non possiamo non rimarcare che, se la notizia verrà confermata, saremmo in presenza dell’ennesima operazione affrettata e improvvisata finalizzata a diffondere l’immagine di un’attuazione della legge 53/2003 che, comunque, procede.
Le scuole “invece”, non avrebbero alcuna possibilità effettiva di progettare interventi adeguati alle innovazioni che verrebbero introdotte.
Inoltre, occorre chiarire che la stessa legge 53/2003 pone condizioni ben precise per l’attuazione dell’anticipo nella scuola dell’infanzia: la “forma di sperimentazione” , l’introduzione di nuove professionalità e modalità organizzative, la compatibilità con la disponibilità dei posti e con le risorse finanziarie dei comuni.
Per la scuola dell’infanzia, quindi, la possibilità di attuare gli anticipi è subordinata alla presenza delle condizioni sopraindicate.
A questo proposito, in MIUR, con la CM 37 dell’11.4.2003, ha promosso un’indagine conoscitiva e ha attivato un’interlocuzione con l’ANCI per una ricognizione della fattibilità dell’operazione.
Il MIUR, nonostante gli impegni presi con le parti sociali, non ha comunicato alcun risultato relativo all’indagine conoscitiva, ne il tutto puo’ essere ridotto alla mera disponibilità di posti, visto che le condizioni previste dalla legge sono molto più impegnative.
L’ANCI, invece, ha già fatto presente, con uno specifico documento, l’assenza delle condizioni e la priorità di investire per eliminare tutte le liste d’attesa nella scuola dell’infanzia.
La stessa CM 37/03 afferma che la praticabilità della sperimentazione degli anticipi deve essere valutata con l’ANCI e gli EE.LL.
Ora sembra che il Ministro, in assenza di un’intesa con gli EE.LL. e a scuole chiuse, voglia riaprire le iscrizioni nella scuola dell’infanzia.
Ci domandiamo:
- in alcune scuole dell’infanzia le iscrizioni verranno riaperte senza la delibera del collegio dei docenti di adesione alla sperimentazione ?
- l’anticipo verrà realizzato senza l’accordo con l’ANCI , ritenuto indispensabile dallo stesso Ministero ?
- L’anticipo verra’ realizzato anche senza le condizioni previste dalla legge ?

Se l’imminente circolare non sarà in grado di dare risposte soddisfacenti e legittime a queste domande - viste le condizioni abbiamo buone ragioni per dubitarne- saremo di fronte ad un’altra decisione destinata a scavalcare le prerogative delle scuole autonome, a peggiorare la qualità dell’offerta formativa e a mettere a rischio le condizioni di apprendimento delle bambine e dei bambini.

Roma, 4 agosto 2003

Servizi e comunicazioni

Il CAAF CGIL ti è vicino
Il CAAF CGIL ti è vicino
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook