FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3924919
Home » Scuola » Pubblicato il decreto per la fornitura gratuita dei libri di testo

Pubblicato il decreto per la fornitura gratuita dei libri di testo

Il Miur conferma anche per l’a.s. 2015/2016 lo stanziamento di 103 milioni di euro per garantire il diritto allo studio agli alunni appartenenti a famiglie a basso reddito.

09/07/2015
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Con il Decreto direttoriale 595 del 24 giugno 2015, il MIUR - Direzione Generale per lo Studente, l’integrazione e la Partecipazione, ha ripartito tra le regioni lo stanziamento di 103 milioni di euro per la fornitura gratuita, totale o parziale, dei libri di testo a favore degli alunni meno abbienti  delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

La prosecuzione dell’intervento, già previsto dall’art. 27 della legge finanziaria 23 dicembre 1998 n.448, è stata stabilita dal D.L.95/2012 che per la fornitura ha autorizzato la spesa di € 103 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2013.

Come avvenuto lo scorso anno, anche per l’a.s. 2015/2016 ciascuna regione, attraverso uno specifico bando, potrà dunque mettere a disposizione dei Comuni la quota parte dello stanziamento indicata nella tabella di ripartizione allegata al decreto.

Il contributo potrà consistere nel rimborso parziale o totale della spesa documentata sostenuta dalle famiglie oppure nel finanziamento da erogare alle scuole per l’acquisto di libri di testo da dare in comodato d’uso gratuito alle famiglie in difficoltà.

Servizi e comunicazioni

Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook