FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3907611
Home » Scuola » Programma Annuale 2014: novità negative e conferme non positive

Programma Annuale 2014: novità negative e conferme non positive

Diminuiscono le risorse del MOF, non crescono quelle per il funzionamento, aumenta la sofferenza delle scuole autonome.

05/12/2013
Decrease text size Increase  text size

Nella mattinata del 5 dicembre 2013, presso il MIUR, si è svolta l’informativa preventiva sulla bozza di nota contenente le istruzioni alle istituzioni scolastiche per la predisposizione del Programma Annuale 2014. L’informativa ha preceduto la discussione del tavolo tecnico che sta affrontando il tema delle risorse delle scuole autonome e della loro gestione.

L’amministrazione ha illustrato una bozza di nota che a breve sarà inviata alle scuole con la quantificazione delle risorse disponibili per la programmazione delle attività relative all’anno scolastico  2013/14. La nota comunicherà infatti solo l’assegnazione relativa agli 8/12esimi dell’esercizio finanziario 2014 mentre i finanziamenti relativi al periodo settembre-dicembre 2014 saranno assegnati successivamente.

La nota non contiene sostanziali novità rispetto a quella dell’anno scorso se non per le assegnazioni relative ai contratti di pulizia per il 2014 e agli istituti contrattuali/MOF.

In quanto ai contratti di pulizia ed altre attività ausiliarie e per i contratti co.co.co. per le attività tecniche e di segreteria è prevista l’assegnazione di fondi solo alle scuole con posti accantonati in organico di diritto. Le scuole delle regioni nelle quali è attiva la convezione quadro Consip dovranno obbligatoriamente approvvigionarsi ricorrendo alla convenzione, mentre nelle altre regioni dovranno seguire le istruzioni che saranno inviate con ulteriore apposita nota.

Per gli istituti contrattuali la nota assegnerà alle singole scuole i fondi relativi al periodo gennaio-agosto 2014, così come risultano dai parametri contenuti nell’intesa del 26 novembre 2013.

A margine Il MIUR ha confermato che le supplenze temporanee, solo dal 1.09.2014 potrebbero essere gestite direttamente da MIUR e MEF senza il calcolo delle spettanze da parte delle scuole e sulla sola base dei dati inseriti al sistema informatico.

Le osservazioni della FLC

Dopo aver ribadito il nostro giudizio sull’insufficienza delle risorse assegnate anche per il 2014 al sistema scolastico pubblico e ricordato la mancata soluzione dei problemi finanziari delle scuole (mancato ripiano dei residui attivi) abbiamo evidenziato le difficoltà causate:

  • dal ritardo nell'emanazione della nota (le scuole avrebbero dovuto concludere il percorso di approvazione del P.A. 2014 entro il 15 dicembre) e l’impossibilità di programmare le attività delle scuole senza la conoscenza delle risorse disponibili;
  • dalla confusione creata dalla nota inviata dal MIUR ieri 4 dicembre 2013 a tutte le scuole con l’assegnazione della parte dei fondi contrattuali riferita al periodo settembre-dicembre 2013. L’invio solo di una parte dei fondi disponibili invece che aiutare l’avvio della contrattazione di scuola ha aumentato l’incertezza;
  • dalla confusione derivante dalla scelta del MIUR di mettere nella nota per il Programma Annuale quei fondi ormai che non debbono andare nel Programma Annuale: contrattuali e per le supplenze;
  • dalla frustrazione delle aspettative delle scuole, creata dall’annuncio del MIUR, ora non rispettato, che dal 1 gennaio 2014 le segreterie sarebbero state liberate dalla gestione della retribuzione dei supplenti;
  • dal mancato chiarimento sull’utilizzo degli avanzi delle supplenze del 2012 e sulla restituzione delle somme anticipate negli anni passati dalle scuole per pagare i supplenti;
  • dall’incertezza della gestone dei contratti per i servizi rispetto ai quali il contenzioso va aumentando sia da parte delle ditte nei confronti delle procedura di gara, sia da parte dei lavoratori interessati, con gravi problemi di funzionalità per le scuole.

Le risposte del MIUR

L’Amministrazione ha riconosciuto che il ritardo di comunicazione delle risorse alle scuole incide sulla capacità delle scuole di programmare le spese e lo ha ricondotto alla tardiva sottoscrizione dell’Intesa del 26 novembre sui fondi contrattuali e ai controlli del MEF. Ha chiarito di aver proceduto il giorno 4 dicembre a fare una prima assegnazione dei fondi definiti con l’Intesa, pari ad un terzo di quanto spettante, e di essere in procinto di assegnare la restante parte con la nota sul P.A. 2014 che sarà inviata in tempi brevissimi. In merito alle problematiche della gestione dei contratti di pulizia l’Amministrazione ha annunciato che, per le scuole delle regioni senza convenzione-Consip attiva, saranno al più presto messe a disposizione delle specifiche linee guida.

Servizi e comunicazioni

Articolo 33, la nostra rivista mensile
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Scuola: principali approfondimenti
Mobilità scuola 2018/2019
Testo Unico su salute e sicurezza integrato e aggiornato
Filo diretto sul contratto
Le funzioni nel consiglio di classe
Ricostruzione di carriera
Come si convocano i supplenti
Link utili
Logo MIUR
Logo MEF
Logo NOIPA
Logo INPS
Logo Fondo ESPERO
Logo EBINFOP
Seguici su facebook